cerca CERCA
Giovedì 07 Dicembre 2023
Aggiornato: 00:15
Temi caldi

Giulia Cecchettin, la sorella contro Matteo Salvini

19 novembre 2023 | 15.34
LETTURA: 1 minuti

Elena Cecchettin critica il ministro per il post sull'arresto di Filippo Turetta

Matteo Salvini
Matteo Salvini

La sorella di Giulia Cecchettin contro Matteo Salvini dopo il post con cui il leader della Lega ha commentato l'arresto di Filippo Turetta, l'ex fidanzato della giovane trovata morta ieri. Turetta è stato fermato in Germania. "Bene. Se colpevole, nessuno sconto di pena e carcere a vita", ha scritto sui social il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture.

"Ministro dei Trasporti che dubita della colpevolezza di Turetta perché bianco, perché 'di buona famiglia'. Anche questa è violenza, violenza di Stato", ha scritto Elena Cecchettin, sorella di Giulia, in una storia su Instagram. Nella storia, Salvini viene definito "ministro il cui partito (insieme a FdI che però ha scelto l'astensione) a maggio ha votato contrariamente alla ratificazione della convenzione di Istanbul. Così, nel caso voleste altri motivi per comprendere quanto il femminicidio sia un omicidio di Stato".

Nel pomeriggio, Salvini torna sul tema con un nuovo post. "Per gli assassini carcere a vita, con lavoro obbligatorio. Per stupratori e pedofili - di qualunque nazionalità, colore della pelle e stato sociale - castrazione chimica e galera. Questo propone la Lega da sempre, speriamo ci sostengano e ci seguano finalmente anche altri. Ovviamente, come prevede la Costituzione, dopo una condanna stabilita in Tribunale augurandoci tempi rapidi e nessun buonismo, anche se la colpevolezza di Filippo pare evidente a me e a tutti", scrive il vicepremier con un messaggio in cui sembra rispondere anche alla polemica sollevata dalla sorella di Giulia Cecchettin.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche


SEGUICI SUI SOCIAL



whatsapp linkedin twitter youtube facebook instagram
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza