Cerca

Sibaldi con 'La specie nuova' indica la strada per cambiare destino

CULTURA
Sibaldi con 'La specie nuova' indica la strada per cambiare destino

Esce il 24 agosto 'La specie nuova', il nuovo libro del filosofo Igor Sibaldi. Edito da Roi Edizioni, affronta il tema del fenomeno evolutivo chiamato 'speciazione culturale' che, periodicamente, ha luogo in ogni civiltà. Grazie a esso nella società emerge un nuovo tipo di individui, che non si accontenta del modo di pensare e vivere dei più, ma trova il modo di esprimere le proprie potenzialità, superando le prospettive dell’epoca.


"Sono state speciazioni l’arca di Noè e la fuga di Mosè dall’Egitto, la grande migrazione verso l’America ai primi del Novecento e la nascita di una nuova classe di miliardari nella Russia post-sovietica - afferma lo scrittore - In ciascuno di questi casi si riconoscono le stesse dinamiche, affascinanti e drammatiche. Prima fra tutte: la rapidità".

"La speciazione culturale - spiega l’autore - comincia all’improvviso e di solito si delinea nell’arco di una o due generazioni, contrariamente a quanto indicato dalla teoria di Darwin secondo cui 'nessuno assiste mai a un vero e proprio cambiamento evolutivo'".

È una strada che si apre repentinamente grazie alle azioni o al pensiero di una persona o di un gruppo di individui. Chi riesce a imboccare questa via cambia per sempre il proprio destino. Gli altri rimangono irrimediabilmente indietro, immobili, fermi alla vita di sempre. Anche nella società odierna possiamo individuare questo fenomeno.

In questo libro Igor Sibaldi delinea i tratti caratteristici della speciazione culturale attualmente in corso e indica come entrare a farne parte prima che le condizioni favorevoli al nostro sviluppo personale vengano meno. Solo decifrando i tratti caratteristici degli appartenenti alla 'nuova specie' e avendo il coraggio di entrare a farne parte possiamo diventare anche noi parte del cambiamento.

"È sufficiente guardarsi intorno, per accorgersi di come l’umanità si stia scindendo tra costruttori di futuro e persone impaurite – conclude Sibaldi, teologo, filologo e regista - Ed è il momento di scegliere se stare con gli uni o con le altre. Solo chi ha il coraggio di seguire questa via potrà cambiare per sempre il proprio destino".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.