cerca CERCA
Mercoledì 29 Giugno 2022
Aggiornato: 10:32
Temi caldi

Curcio (Sapar): regole chiare per il rilancio del settore giochi

19 marzo 2014 | 18.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Questa mattina, con il taglio del nastro da parte del Presidente di Sapar Raffaele Curcio e di Enada Primavera, il settore degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco lancia il proprio appello per tutelare un settore. Una fetta di mercato capace di generare un indotto piuttosto considerevole: 5.866 operatori proprietari di apparecchi NewSlot o terminali di VLT, a cui si legano a doppio filo 3.236 aziende tra produttori, addetti ed importatori impegnati e 113.454 titolari di esercizi NewSlot e Vlt.

"Un settore economico importante capace di generare occupazione e da anni impegnato nella difesa e nella promozione del gioco legale" - ha ricordato Raffaele Curcio - "attraverso un impegno costante contro le ludopatie ed un presidio continuo del territorio da parte degli operatori. Intanto alla vigilia dei decreti attuativi della delega fiscale che andrà a ridefinire completamente il quadro legislativo, il settore del game a Rimini si interroga sui prossimi scenari chiedendo un quadro più chiaro e semplificato.

"In queste ore attendiamo la nomina di un membro del Governo con delega al gioco" - ricorda Curcio - ed i provvedimenti legislativi in grado di rilanciare l'attività delle imprese".

Insomma le aziende auspicano chiarezza normativa e stabilità politica per poter affrontare investimenti nel medio e lungo periodo. Per questo ad Enada si consolida la posizione degli operatori nella richiesta di una sinergia più efficace con le istituzioni preposte alla regolamentazione ed al controllo.

Nella fotografia di quanto pesi economicamente il settore emerge come le location dedicate al gioco non siano più solo quelle classiche 14.787 in sale giochi, Agenzie di scommesse, esercizi dedicati a Vlt e Slot e Sale Bingo e 15.491 in rivendite tabacchi, Lotto e corner scommesse ma anche in luoghi dove il game non rappresenta l'attività primaria con ben 84973 punti in pubblici esercizi e commerciali. Una ragione in più per dare prima possibile risposte normative chiare ed incisive capaci di tutelare operatori e giocatori.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza