cerca CERCA
Domenica 03 Luglio 2022
Aggiornato: 18:55
Temi caldi

D-Day fattura elettronica Pa, Consip: "E' un passaggio epocale per gli appalti"

31 marzo 2015 | 14.06
LETTURA: 3 minuti

Per l'ad Domenico Casalino è un momento rilevante sia per l'Europa che per il Paese perchè "si abbassano i costi e si apre ad una maggiore trasparenza"

alternate text
Domenico Casalino, amministratore delegato Consip - (foto Pierpaolo Scavuzzo/Agf)

Scatta la fatturazione elettronica in tutta la Pa e "noi siamo entusiasti perchè si realizza un passaggio epocale per gli appalti pubblici". Non nasconde la propria soddisfazione Domenico Casalino, amministratore delegato di Consip, che, con l'Adnkronos, mette l'accento sulla "riduzione dei costi e la trasparenza" che derivano da questo cambio di passo digitale. "E' un momento rilevante sia per l'Europa che per il Paese perchè la fatturazione elettronica contrae i costi e alza la trasparenza, ma non solo. Permette anche di ridurre -spiega Casalino- i rischi di frode nei confronti della Pubblica amministrazione". "I crediti delle imprese verso la Pa -evidenzia il numero uno della società del Mef- molte volte non sono stati certificati per accertate fatture false. Con la fatturazione elettronica tutto ciò non accadrà". Casalino, inoltre, ricorda che come Consip "siamo gli unici in Europa ad avere raggiunto, con la fatturazione elettronica, anche la 4° fase di un percorso iniziato nel 2008 nell'ambito degli appalti elettronici". E, anticipa, "siamo pronti anche per la 5° fase, quella dei pagamenti elettronici di cui, a fine 2015, saranno pronti gli standard e nel 2016 le funzionalità derivanti dagli standard stabiliti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza