cerca CERCA
Venerdì 03 Dicembre 2021
Aggiornato: 07:38
Temi caldi

Da cartellini a opere d'arte, ex arbitro Mazzoleni 'schiera' 15 artisti

31 marzo 2014 | 19.51
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Il calcio incontra l'arte nella mostra organizzata dall'ex arbitro Mario Mazzoleni. 'Il pallone nell'arte' mette in rassegna circa 45 opere di 15 artisti contemporanei, tra quadri, sculture e opere. Un incontro che ha lo scopo di avvicinare sempre di più gli appassionati del calcio all'arte.

"Avendo fatto l'arbitro di calcio unisco in questo connubio le due grandi passioni della mia vita. Ci sono anche delle fotografie, dei cimeli, con le maglie di Platini, Stromberg, Zanetti, Messi raccolte da me durante la mia carriera arbitrale. Ho messo insieme alcuni cimeli che potevano essere più di impatto per l'appassionato di calcio e alcune opere per i cultori dell'arte". Mario Mazzoleni spiega così, all'Adnkronos, l'idea che lo ha portato a creare questa mostra nella sua galleria di Alzano Lombardo.

"Nel calcio di cultura ne ho sempre trovata poca, ma ho sempre ritenuto un calciatore paragonabile ad un artista. Per esempio l'urlo di Tardelli potrebbe essere paragonato all'Urlo di Munch. Ritengo le gesta di un grande campione paragonabili alla pennellata e all'estro di un artista. Suscitano emozioni in migliaia di persone, ed hanno in comune di farlo o attraverso un gol o un'opera d'arte", spiega l'ex arbitro che ha smesso di 'fischiare' nel 2006.

Domani sera i giocatori dell'Atalanta visiteranno la mostra, ma tanti altri giocatori ed ex campioni passeranno nei prossimi giorni. "Conto di avere ex del passato come Maldini, Costacurta, grande appassionato d'arte, o Massimo Cellino che è un mio cliente. Tra gli appassionati d'arte nel mondo del calcio ci sono poi Fabio Capello e Jonathan Zebina che aveva aperto una galleria".

Molte le opere di artisti contemporanei da Omar Ronda a Marco Lodola. "Sono molte le opere che mi hanno colpito, dal ritratto fatto a spatola di Pogba che è molto bello, una scultura luminosa di Lodola in cui c'è la rovesciata di Parola, logo della Panini, che è diventata una lampada di due metri. Poi una scultura alta un metro e 40 che riprende l'omino del calcio balilla in marmo di Carrara e un'opera in vetro soffiato con all'interno la foto del Milan che vinse la Coppa dei Campioni".

I giocatori dell'Atalanta potranno anche osservare un commovente dipinto dedicato al compianto ex Presidente atalantino Ruggeri e la bellissima poltrona in stile rococò ornata dalla maglia dell'idolo dei tifosi Glenn Strömberg, creata e realizzata dagli artisti della Glorya.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza