cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 05:16
Temi caldi

Moda: da Emporio Armani lezioni di stile, new pop per giovani di tutte le età

26 febbraio 2016 | 15.43
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Emporio Armani, Autunno Inverno 2016-17

Si può essere giovani, a qualsiasi età, senza essere grottesche. Parola di Giorgio Armani che per la linea Emporio - e che sia chiaro, tiene a precisare, "non è serie B della Giorgio Armani, ma da almeno cinque anni ha la sua identità" - porta a Milano moda donna una collezione giovane, omaggio al pop, ma in chiave moderna, dove si conserva la classicità dei tagli e delle forme e si innestano elementi 'digitali'. E' anche un modo per affermare quella 'personalità perduta' nella troppa omologazione. La sfilata si apre con "cinque o sei capi in vinile, un accenno a quello che è stato uno dei best seller del momento pop. Elementi indicatori di un periodo storico della moda, della volontà uscire fuori dal canone della gonna in tweed". (Fotogallery)

Quella che racconta re Giorgio è una "ragazza che coglie dalla strada gli elementi più spettacolari, un gioco grafismi, colori del digitale, coerente con il mondo in cui viviamo adesso e che vivremo sempre di più. Insomma, l'idea di classico visto attraverso l'evoluzione del mondo digitale". Non c'è la ricerca spasmodica di una forma femminile, ma la volontà di renderla "plausibile e aggiornata"; e questo perché, secondo Armani, "il giovanilismo è il guaio di questi anni di moda". Insomma, per Emporio un "gioco di recuperi, una moda destinata ai più giovane ma adattata anche alle persone che vogliono essere ancora giovani ma non grottesche". "Il ridicolo è qualcosa che ho sempre temuto" confessa Armani che si domanda se "forse lo sono stato con i miei beige. Ma alla fine li vedo sempre aleggiare nell'aria".

E mentre arriva la conferma da una fonte interna all'azienda che le vendite di questo inizio 2016 sono allineate con quelle dello stesso periodo dello scorso anno, in passerella passano piccole tute con pantaloni che possono sembrare gonne, pantaloni slanciati e minigonne, materiali naturali trasformati dalle lavorazioni, scarpe sfilate con il tacco rivestito. Su fondo nero più spesso che su fondo bianco esplode la collisione estetica di segni e disegni, come lo smile sezionato, di 'graffi' multicolor. Una linea pulita, forme nette, spalle disegnate e arrotondate.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza