cerca CERCA
Mercoledì 04 Agosto 2021
Aggiornato: 17:58
Temi caldi

Da Europarlamento via libera a norme per lavoratori all'estero

17 aprile 2014 | 09.38
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Bruxelles, 17 apr. (Labitalia) - Il Parlamento ha approvato nuove norme per migliorare la protezione dei lavoratori dislocati temporaneamente all'estero. Le nuove norme mirano a migliorare l'applicazione della direttiva del 1996 sulle condizioni di lavoro dei lavoratori dislocati da un Paese dell'Ue all'altro per fornire servizi per un periodo limitato, in modo da da evitare abusi.

Per facilitare il rispetto delle norme, il Parlamento ha inserito un elenco non esaustivo di criteri per aiutare gli Stati membri a valutare se un dislocamento è autentico o è un tentativo di aggirare la legge, ad esempio attraverso società fittizie stabilite nei Paesi che richiedono un basso livello di protezione sociale rispetto a altri Stati.

Il Parlamento ha anche introdotto una definizione di "falso lavoro autonomo", un tipo di abuso che sfrutta il fatto che molte norme sulle condizioni di lavoro, che devono essere garantite ai sensi della direttiva, non sono applicate sistematicamente ai lavoratori autonomi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza