cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Da Lampedusa a Milano, i barconi dei migranti diventano violini grazie ai detenuti di Opera

23 febbraio 2022 | 17.11
LETTURA: 2 minuti

la ministra Cartabia: "Progetto 'Metamorfosi' intreccia speranze, drammi e attese nel linguaggio universale della musica"

alternate text

Violini costruiti con il legno dei barconi dei migranti dai detenuti del carcere di Opera. Unisce Lampedusa a Milano il progetto 'Metamorfosi' che prevede il lavoro nella liuteria dell'istituto per creare gli strumenti che poi suoneranno nell'Orchestra del mare. Un messaggio si apprezzamento dell'iniziativa è arrivato dalla ministra della Giustizia, Marta Cartabia. "Accogliendo queste dieci imbarcazioni, oggi diamo una seconda vita ad assi all’apparenza irrecuperabili, che potranno invece essere sublimate in strumenti musicali. Allo stesso tempo, diamo una seconda occasione a chi, mentre espia la sua pena, lavorerà per trasformare quei barconi in un violino, una viola e un violoncello", ha sottolineato, nel messaggio di saluto inviato al carcere milanese.

Cartabia ha espresso "gratitudine per i passi in avanti del progetto 'Metamorfosi' per la nascita di un''Orchestra del mare', concepita a Opera. All’apparenza quasi un ossimoro per un carcere di massima sicurezza. Invece è un progetto concreto che unisce Milano e Lampedusa; che intreccia le speranze, e i drammi dei migranti con le attese, e i dolori, dei detenuti, nel linguaggio universale della musica".

"Costruire un violino è un’arte che richiede pazienza, cura, fatica. La stessa pazienza, cura e fatica necessari in un percorso di reinserimento di chi ha commesso un reato e si impegna a riparare. Quando questi legni, impregnati di salsedine e speranze, suoneranno nella futura “Orchestra del mare” daranno voce allora a tutto questo: ai sogni e alle angosce di chi su queste imbarcazioni ha cercato una rinascita; agli estremi respiri di chi non ha mai terminato quella navigazione e agli sforzi di chi ha cercato un riscatto. Lampedusa e Opera; il molo Favarolo e la liuteria del carcere. Realtà distanti e diverse, avvicinate dal progetto 'Metamorfosi', capace di unire istituzioni e società civile", ha concluso la ministra, augurando "buon lavoro a tutti nell’attesa di poter applaudire un concerto dell’Orchestra del mare".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza