cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:58
Temi caldi

Festival

Da Pausini a Ramazzotti, i figli fortunati di Sanremo

07 febbraio 2017 | 07.19
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Laura Pausini (Festival di Sanremo del 1993)

Era il lontano 1993 quando una giovanissima Laura Pausini, classe '74, si esibì per la prima volta sul palco dell'Ariston e si aggiudicò la vittoria nella sezione 'Novità' con il brano 'La solitudine'. Da allora la cantante emiliana ha prodotto un successo dopo l'altro diventando una delle artiste italiane più famose nel mondo. Il caso della Pausini non è certo un'eccezione nel panorama musicale italiano in quanto sono numerosi i cantanti che hanno lanciato la propria carriera tramite la partecipazione al Festival di Sanremo.

Un esempio calzante è rappresentato da Eros Ramazzotti che, con il celebre brano 'Terra promessa', nel 1984 vinse la manifestazione sanremese come Nuova proposta. Inizia da lì la sua popolarità, ulteriormente accresciuta dalla vittoria, questa volta tra i 'big', del Festival del 1986 con il singolo 'Adesso tu'. Tra le figlie fortunate di Sanremo si colloca anche Elisa, la cui notorietà al grande pubblico giunse a 23 anni grazie alla vittoria del Festival del 2001 con la canzone 'Luce (tramonti a nord est)'.

Tra i big della musica italiana lanciati da Sanremo anche Andrea Bocelli che iniziò la sua carriera nel 1994, quando si classificò primo tra le 'Nuove proposte' con il brano 'Il mare calmo della sera'. Tra i baciati dalla fortuna sanremese anche Anna Tatangelo, che a soli 15 anni vinse la sezione giovani con il brano 'Doppiamente fragili', e Arisa, che nel 2009 si aggiudicò la prima posizione nella categoria 'Proposte' con il gettonato brano 'Sincerità'.

C'è poi una nutrita schiera di artisti che, sebbene al Festival non abbiano ottenuto alcun riconoscimento, si sono guadagnati l'approvazione del pubblico con la loro semplice partecipazione. Tra questi Lucio Dalla che proprio sul palco dell'Ariston presentò nel '72 una delle sue canzoni oggi più note e amate, 'Piazza Grande', all'epoca arrivata in gara 'solo' ottava. Storia simile per Giorgia, che approdò al Festival nel 1994, con il brano 'E poi', classificato settimo ma che le regalò grande popolarità. Il riscatto avvenne l'anno dopo quando la cantante romana conquistò lo scalino più alto del podio con la canzone 'Come Saprei'.

Sanremo è stato il trampolino di lancio anche per Zucchero, che sul palco dell'Ariston ha interpretato grandi successi come 'Donne' (1985), e Carmen Consoli, che proprio al Festival cantò per la prima volta i suoi brani di successo 'Amore di plastica' (1996), 'Confusa e felice' (1997) e 'In bianco e nero' (2000). Famoso anche il caso di Vasco Rossi la cui performance al Festival del 1982 è rimasta una delle più memorabili (e non per merito della canzone 'Vado al massimo' che si piazzò ultima). Dopo aver cantato il rocker abbandonò il palco con il microfono nella tasca della giacca. A quel punto il microfono, avendo il filo troppo corto, cadde, creando panico tra il pubblico in sala e i conduttori. L'episodio, nonostante lo scalpore suscitato, contribuì a rendere Vasco popolare in tutta Italia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza