cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 07:41
Temi caldi

Da Ramazzotti a Pausini, il mondo dello spettacolo piange Pino Daniele

05 gennaio 2015 | 11.01
LETTURA: 8 minuti

Il primo a dare l'addio all'artista è stato Eros che su Facebook ha scritto: "Ti vorrò sempre bene perché eri un puro, ciao Pinuzzo...". Lorenzo Jovanotti: "Ciao uomo fatto di musica, amico generoso e artista grandissimo". Fiorella Mannoia: "Dolore immenso". Baglioni: "Lascia così tanto di sé che forse ci accorgeremo un po' meno della sua assenza"

alternate text
Pino Daniele con Laura Pausini (Infophoto) - INFOPHOTO

Il mondo della musica piange Pino Daniele, il grande cantautore napoletano stroncato da un infarto nella notte. Il primo a dare l'addio all'artista è stato Eros Ramazzotti che su Facebook lo ha ricordato così: "Grande amico mio, ti voglio ricordare con il sorriso mentre io, scrivendo, sto piangendo. Ti vorrò sempre bene perché eri un puro ed una persona vera oltre che un grandissimo artista". "Grazie per tutto quello che mi hai dato fratellone, sarai sempre accanto al mio cuore. Ciao Pinuzzo...", scrive Ramazzotti.

Anche Laura Pausini ha dedicato un pensiero a Pino Daniele. "Ho appena saputo che Pino è volato in cielo. Sono molto scossa, immobile nel letto perché mi sembra impossibile...", ha scritto sul social network. "Alla tua famiglia e ai tuoi figli, il mio pensiero e il mio abbraccio. A noi tuoi fan rimani per sempre tu Pino Daniele. Con la tua arte unica".

Lorenzo Jovanotti lo ha salutato con queste parole: "Ciao Pino. Ciao uomo fatto di musica, amico generoso e artista grandissimo. Grazie di essere passato di qua a portare tutta questa bellezza".

Mentre Fiorella Mannoia ha scritto su Twitter: "Pino Daniele ci ha lasciato. Un dolore immenso, sono attonita, non trovo altre parole".

“E' terribile, siamo senza parole. Svegliarsi e trovare una notizia del genere!!...Sono tanti i ricordi personali ma ora il senso di vuoto prevale su tutto: per la musica italiana è cominciato proprio male questo 2015", scrivono gli Stadio appena appresa la notizia.

Ma il fiume di tristezza e dolore espresso dagli artisti è davvero lungo. “I mille colori di Napoli hanno perso la loro voce.....Ciao Pino”, dice Nino D’Angelo.

“Ci hai lasciato troppo presto …ricordo ancora quando venivo ai tuoi concerti per rubare i segreti della tua qualità alla chitarra ..e oggi mi sveglio con un pugno nello stomaco così forte.. Non ho parole.. Ciao Pino... Non riesco a capacitarmene”, commenta Gianluca Grignani.

"Un saluto all'immenso Pino Daniele" arriva da Michele Zarrillo che lo identifica come "orgoglio e patrimonio culturale italiano. La musica - osserva - perde, prematuramente ed in poco tempo, un altro dei suoi figli prediletti, facendo vivere a tutti noi, e soprattutto ai loro cari, un periodo di profonda tristezza".

Anche Sal Da Vinci esterna la sua sofferenza: "Questa notte leggevo un tweet di Eros, ho pensato a una violazione della pagina, o meglio dire, non volevo crederci... Ma al risveglio purtroppo la verità... Sto male come tutti... La mia città questa mattina si é svegliata con una luce opaca... Mi manchi Pino.. Grazie a te ho scoperto la musica... E se oggi continuo a farla è per il semplice fatto che mi sono nutrito del tuo modo di contaminare la cultura della nostra terra... Scrivevi in una tua poesia, Napule e mille culture... Ti sei portato il tuo... Ti porterò nel cuore per sempre...".

"Ciao immenso", lo saluta Luca Carboni su twitter. Anche Claudio Baglioni gli dice addio così: "Ciao Pino. Tu eri mille culure". "Pino lascia così tanto di sé che forse ci accorgeremo un po' meno della sua assenza. Ma l'abbraccio e la risata - si chiede - chi ce li ridà?".

Lo stesso fa Eugenio Finardi in un triste cinguettio: "Che brutto risveglio con la notizia della morte di Pino Daniele! Voglio ricordarlo com'era quando l'ho conosciuto".

Anche l'attore Beppe Fiorello soffre per la scomparsa di Pino Daniele: "Un colpo pesante da sopportare. Ciao grande", scrive in un tweet. E Gabriele Muccino twitta: "C'era da anni un velo di tristezza e nostalgia quando si pensava a te. Oggi te ne sei andato davvero e lasci un vuoto immenso".

James Senese sassofonista e amico di Pino Daniele all'uscita dalla camera ardente allestita al S. Eugenio di Roma lo ha ricordato come "un artista elegante e appassionato che ha dato tanto". "Che strano - ha aggiunto - stanotte non riuscivo a dormire mi sentivo strano e poco dopo mi è arrivata la notizia e ho letto i sociale network. Ho perso un amico. Mi aveva detto 'ci sentiamo per il prossimo concerto'".

"Troppo dolore e troppo grande per stare dentro alle parole. Pino, un pezzo di storia e della musica di tutti, artista immenso, e amico vero", scrive in un tweet Giorgia, che con cui l'artista partenopeo ha condiviso tante esperienze musicali, come quelle racchiuse nell'album "Il mio nome è Pino Daniele e vivo qui", in "Dimmi cosa succede sulla terra" e "Mangio troppa Cioccolata".

“Una notte senza fine”. E’ il commento di Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro, comparso sui social dei Negramaro. “Ho appena sentito Eros – ha scritto Sangiorgi nella notte - è tutto maledettamente vero: il nostro Pino Daniele non c’è più”. Pino Daniele era stato ospite di un concerto dei Negramaro tenuto a Caserta nel dicembre del 2013 durante il quale avevano duettato sul brano “Un passo indietro” e ”Quando quando quando”.

Irene Grandi che ha duettato con l'artista partenopeo nell'album "Non Calpestare I Fiori Nel Deserto"scrive in un tweet: "Il mio saluto a Pino, che sono stata onorata di conoscere e che è stato per me un esempio artistico e un maestro".

Lina Sastri commenta così con l'Adnkronos la scomparsa del grande artista partenopeo: "Pino ci mancherà, inutile dirlo. La morte fa salutare questo mondo, ma resta quello che una persona ha scritto e di Pino restano testi come 'Napul'è', una bandiera poetica, sincera e semplice che parla della nostra città". "Sono contenta, però, che se ne sia andato all'improvviso, peggio per noi, ma meglio per lui, meno doloroso, almeno spero. Io l'ho visto un anno fa, perché ho partecipato a Napoli al "Pino Daniele Friends". E' un indiscusso genio musicale e tale resta nei nostri cuori, un saluto a Pino".

Marisa Laurito si dice "molto avvilita e addolorata. E' stato un vero colpo, inaspettato, doloroso. E' morto un uomo straordinario, sensibile, delicato, gentile". "Quando vanno via persone speciali così - sottolinea - si sta male a prescindere da quanto le si conosca da vicino perché non ce ne sono molte, sia in termini umani che artistici. Siamo oppressi dalla volgarità e Pino Daniele rappresentava invece la Napoli bella, elegante, la Napoli che vorremmo vedere quotidianamente e che molto spesso non vediamo".

Maria Scicolone, cantante e personaggio televisivo italiano, nonché sorella di Sophia Loren commenta così con l'Adnkronos la morte dell'artista partenopeo: "Pino ha saputo unire Napoli al blues e al jazz, creando pezzi straordinari che ha sempre interpretato in modo originale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza