cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 16:08
Temi caldi

Dai gufi ai falchi lo zoo della politica, oggi è il giorno del canguro

16 febbraio 2016 | 19.06
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Xinhua)

Al Senato è il giorno del 'canguro', protagonista indiscusso in queste ore dello scontro sul ddl Cirinnà sulle unioni civili. Per la sua formidabile capacità di salto, il marsupiale è stato 'adottato' dalla politica per indicare quella prassi parlamentare taglia-tempi, che consente con un solo voto di eliminare tutti gli emendamenti, non solo quelli uguali ma anche quelli di contenuto analogo: una volta approvato o bocciato il primo, decadono tutti gli altri. Ma il canguro non è solo nello zoo della politica, abitato da falchi, colombe, gufi, giaguari e 'porcellum'.

"Gli animali hanno sempre avuto grande fortuna nel linguaggio politico, ma oggi se ne fa un uso diverso rispetto al passato", dice all'Adnkronos Michele Sorice, sociologo della comunicazione della Luiss di Roma ed esperto di linguaggio politico. "Siamo passati dai semplici appellativi della prima Repubblica, dalla 'balena bianca' della Dc all'utilizzo consapevole di immagini come il super canguro: si tratta di pura spettacolarizzazione della politica ad uso e consumo dei media".

L'origine di questo fenomeno, spiega l'esperto, "sta nel fatto che i media tendono a semplificare, a spettacolarizzare, mentre la politica ha bisogno sempre maggiore di alimentare la sua esposizione mediatica". Ovviamente l'opinione pubblica più attenta si accorge di questo 'trucco', ma "c'è una fetta di popolazione che si informa solo attraverso la tv, sulla quale queste immagini hanno una forte presa".

"Quella di ricorrere a immagini animali per spiegare o rendere familiari dei concetti è sicuramente un'abitudine bipartisan, oggi se ne fa un uso sempre maggiore. Si ricorre sempre più a immagini metaforiche, così come a termini inglesi, per spiegare alcuni concetti". Rispetto ad altri Paesi, dove magari si ricorre a simboli di animali per identificare una qualità (si pensi all'asino democratico e all'elefante repubblicano negli Usa), prosegue Sorice, "in Italia siamo portati a utilizzare figure di questo tipo anche per le leggi o per le attività parlamentari, come nel caso del porcellum o, appunto, del super canguro".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza