cerca CERCA
Sabato 25 Marzo 2023
Aggiornato: 23:24
Temi caldi

Dal caldo al gelo russo, previsioni meteo di un weekend eccezionale

24 febbraio 2023 | 08.36
LETTURA: 3 minuti

Tra sabato e domenica passeremo da condizioni tipiche di fine aprile a condizioni natalizie

alternate text

Quattro mesi in 24 ore: sono eccezionali le previsioni meteo di questo weekend. Mentre domani, sabato 25 febbraio, sembrerà di essere ad aprile con temperature totalmente primaverili, il giorno dopo - domenica 26 febbraio - sembrerà di essere a Natale o a Santo Stefano, con neve al Nord fino a quote basse. Antonio Sanò, fondatore de iLMeteo.it, spiega dunque che in 24 ore passeremo da condizioni tipiche di fine aprile a condizioni natalizie: un ritorno al passato di 4 mesi, dopo aver assaporato un anticipo di piena primavera.

Un ribaltone eccezionale in quanto avverrà in poche ore, al massimo in una giornata, dalla sera del sabato alla sera della domenica faremo un salto meteo impressionante. Un triplo salto carpiato potremmo dire: infatti passeremo dal caldo al freddo, dalla bonaccia alla tempesta, dal sole alla neve. Tre fattori meteo, un triplo salto, un cambiamento che ci riporterà indietro di 4 mesi in un solo weekend.

Non ricordavamo, da tempo, un drastico cambiamento simile: in pratica oggi e domani le temperature oscilleranno sui 17-18°C al Centro-Nord con punte di 20°C, mentre sulle Isole maggiori, complice lo scirocco, potremo raggiungere anche i 24-25°C come a fine aprile. Dalla tarda serata del sabato arriverà però lui, il gelo russo. Direttamente dalla zona di Mosca e San Pietroburgo, dove in queste ore registriamo massime di -10/-12°C, ecco che lo spiffero artico invaderà l’Italia ad iniziare dalla Porta della Bora.

Da sabato sera il freddo inizierà a penetrare nella Pianura Padana, al Nord, dove ci attendiamo un crollo delle temperature anche di 10 gradi in pianura e di 15-17°C in montagna durante la domenica: nella notte successiva, tra domenica e lunedì, non sono escluse le prime nevicate in pianura tra Emilia e Basso Piemonte, ma il ciclone di neve è pronto a colpire soprattutto negli ultimi 2 giorni di febbraio.

La traiettoria del ciclone non è ancora confermata in pieno, ma, al momento, il minimo di bassa pressione dovrebbe fermarsi sul Mar Ligure, spingendo il carico di precipitazioni verso Nord-ovest ed Appennino settentrionale. E sarebbe un’ottima notizia contro la siccità imperante di queste zone.

In pratica, tra lunedì e martedì alcune elaborazioni modellistiche indicano 40 cm di neve anche a Torino; siamo al limite, in quanto le temperature sono attualmente molto alte e quindi non è presente quel che in gergo meteorologico si chiama cuscinetto freddo: in altre parole queste precipitazioni arriveranno dopo un periodo caldo invece che freddo. Non avremo nevicate da addolcimento, o da cuscinetto freddo, ma potremo avere temporali di neve e fenomeni intensi. Sopra i 500-600 metri è prevista neve abbondante su Emilia, Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta; per confermare i 40 centimetri a Torino dovremo invece capire bene la dinamica del ciclone e le varie tempistiche dei fenomeni. Oltre che Torino potrebbero essere imbiancate vaste zone della Pianura Padana, dall’Emilia alla Bassa Lombardia e soprattutto gran parte del Piemonte. Il tutto condito da venti di burrasca che potrebbero quindi favorire veri e propri blizzard, da domenica sera fino a martedì pomeriggio.

Sembra, poi, che dal primo marzo la situazione migliori, anche se non escludiamo altri impulsi freddi a causa del fenomeno dello stratwarming in atto. Prepariamoci a un ritorno al passato: 4 mesi in 24 ore, da fine aprile a un Natale in ritardo.

Oggi, venerdì 24 febbraio - Al nord: pioviggine con nubi basse specie al Nord Ovest. Al Centro: piogge su Toscana, Umbria e Marche. Al Sud: bel tempo prevalente e caldo per il periodo.

Domani, sabato 25 febbraio - Al nord: bel tempo caldo. Al centro: peggiora su Toscana e Sardegna con temporali, ma clima caldo. Al Sud: soleggiato con caldo anomalo, tipico di fine aprile.

Domenica 26 febbraio - Al nord: venti forti di Bora, peggiora in Emilia e al Nordovest. Al centro: maltempo diffuso, neve in pianura sulla Toscana dalla sera. Al sud: piogge in arrivo e calo termico.

Tendenza: ciclone a ovest dell’Italia, maltempo che si concentra al Centro-Sud, parzialmente interessato il Nord.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza