cerca CERCA
Venerdì 12 Agosto 2022
Aggiornato: 19:42
Temi caldi

Academy Awards

Oscar: dal discorso più breve alle statuette più vinte, ecco tutti i numeri

27 febbraio 2016 | 16.05
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Meryl Streep ha vinto la statuetta per 'The Iron Lady' nel 2012 (foto Fotogramma)

Dietro i fiumi di champagne e il red carpet sfavillante, gli Oscar sono alla fin fine un gioco di numeri. Ecco di seguito alcune chiavi per leggerli meglio. Primo dato: 88 sono le volte in cui gli Oscar si sono tenuti, includendo anche la cerimonia della domenica. 225 sono invece i paesi in cui il Premio sarà trasmesso in diretta. Di solo 2 parole è stato composto il più breve discorso di ringraziamento (il cosiddetto 'acceptance speech') mai pronunciato nella storia del prestigioso premio, ed è quello di Alfred Hitchcock.

Il grande regista, sempre (incomprensibilmente) snobbato dall'Academy per i suoi capolavori, ricevette l'Oscar una sola volta in una categoria particolare, il Premio alla memoria Irving G. Thalberg (Irving G. Thalberg Memorial Award), assegnato periodicamente (non necessariamente ogni anno) a "produttori creativi, i cui lavori riflettono delle continue produzioni cinematografiche di alto livello". Le parole del discorso furono 'Thank you'. Nessun rischio dunque per il regista di 'sforare' i 45 secondi concessi, in linea di massima, per ogni discorso di ringraziamento.

Il discorso più lungo, invece, durò circa 5 minuti e mezzo e fu di Greer Garson, che lo pronunciò ricevendo il premio come miglior attrice nel 1943. 14 è il numero di nominations più alto ricevuto per un singolo film, e detengono questo primato a pari merito due pellicole: 'Titanic' (1997) e 'Eva contro Eva' (1950). Quest'anno, il film che ha ricevuto più candidature ne ha accumulato 12, e si tratta di 'Revenant - Redivivo'. E 6 sono le volte che il protagonista di 'Revenant', Leonardo Di Caprio, è stato nominato come miglior attore. Zero sono invece gli Oscar che l'attore ha vinto: forse anche per questo, la star quest'anno è data come favorita.

Il record per il numero più alto di nomination agli Oscar senza averle poi vinte è detenuto da Kevin O'Connell, candidato per ben 20 volte per il miglior mixaggio sonoro. E se 39 sono gli anni intercorsi fra la prima nomination come miglior attore di Sylvester Stallone per 'Rocky', e la sua seconda per 'Creed', 14 sono gli attori neri che hanno vinto la leggendaria statuetta nel corso degli 88 anni di storia del premio.

Il 95% è la percentuale, nel 20mo secolo, delle nomination agli Oscar andate ad attori bianchi, ma è curioso aggiungere che i votanti di colore sono il 2%. Il pubblico segli Oscar non è proprio giovanissimo: 62 anni è infatti l'età media dei votanti dell'Academy, secondo un sondaggio del 2012 del Los Angeles Times. Ma quanto costa la statuetta? 680 dollari è il prezzo stimato per la statuetta in metallo 'britannia' rivestita in oro 24 carati, secondo il blog finanziario WalletHub. Il celebre premio è alto 34 centimetri e pesa 3,85 chili. Anche i fotografi degli Oscar hanno le loro soddisfazioni: 7 sono i milioni di dollari cui è valutata la miglior foto del vincitore, sempre secondo WalletHub.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza