cerca CERCA
Lunedì 27 Settembre 2021
Aggiornato: 18:34
Temi caldi

Dal mal di testa al cancro, studio punta il dito contro smartphone e tablet

25 luglio 2015 | 15.28
LETTURA: 2 minuti

Rischi per la salute

alternate text
(Infophoto)

Lo squilibrio metabolico causato dalle radiazioni dei dispositivi wireless potrebbe essere causa di una serie di rischi per la salute, come ad esempio varie malattie neurodegenerative, fino ad arrivare anche al cancro. A suggerire questo collegamento è uno studio pubblicato sulla rivista 'Electromagnetic Biology & Medicine' da ricercatori dell'Istituto di patologia sperimentale, oncologia e radiobiologia di Kiev (Ucraina).

Il lavoro esplora dati sperimentali relativi agli effetti metabolici delle radiazioni da radiofrequenza di bassa intensità sulle cellule viventi. Secondo l'autore principale dello studio, Igor Yakymenko, questo fenomeno, conosciuto come stress ossidativo, che dà luogo alla produzione di radicali liberi, potrebbe spiegare non solo disturbi lievi come mal di testa, affaticamento e irritazione cutanea, ma anche alcuni casi di cancro, conseguenti a esposizione prolungata alle fonti che lo producono.

"Questi dati - segnala l'esperto - sono un chiaro segno del rischio reale che questo tipo di radiazioni rappresenta per la salute umana". L'articolo ricorda che i radicali liberi vengono prodotti come conseguenza delle aggressioni ambientali all'organismo, fra le quali si possono far rientrare le radiazioni da dispositivi wireless. Yakymenko raccomanda dunque un approccio "precauzionale" e mai eccessivo all'uso di tecnologie come telefoni cellulari e impianti per la connessione internet senza fili.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza