cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 01:00
Temi caldi

Enogastronomia: dal pastry resort al mercato mille indirizzi 'foodies'

11 dicembre 2014 | 18.55
LETTURA: 3 minuti

Presentata la guida del Gambero Rosso.

alternate text

Un pastry resort, un mercato, un locale polifunzionale, un panificio, una macelleria, un banco di formaggi, un cocktail bar, un ristorante e persino una bottega che vende tortellini al bicchiere. Proposte diversissime fra loro, che riescono a mettere d’accordo le persone più disparate. Sono luoghi, infatti, dove appena varcata la soglia si scopre che per il cibo c’è passione autentica. Sono locali da 'foodies', il buongustaio degli anni 2000, per il quale quel che conta è la 'sostanza'. A loro è dedicata una vera e propria guida pubblicata dal Gambero Rosso, 'Foodies 2015', presentata oggi, che di locali così ne ha messi insieme un migliaio girando l’Italia in lungo e in largo, anche negli angoli più impensati, a caccia di storie di raccontare. 'Foodies', giunta alla quinta edizione, ogni anno racconta un pezzo d’Italia diversa, costruendo percorsi insoliti. Niente voti e classifiche, solo qualche stella riservata a quelli che potremmo definire i 'locali modello' (40 quest’anno), ma tutti sono degni di nota.

Oltre 40 nuovi itinerari con box e pagine di approfondimento. Ogni regione è introdotta da un testimonial d’eccezione (un giornalista, un attore, un regista, uno sportivo, uno stilista, ecc) che svela i suoi luoghi del gusto. Si sono divertiti a raccontare il loro amore per la cucina e a svelare i loro luoghi 'foodies': Nicole Gontier, Elisa Isoardi, Luca Bizzarri, Giorgio Marchesi, Alberto Malesani, Daniela Scarlatti, Emanuela Grimalda, Ivano Marescotti, Alessio Boni, Neri Marcorè, Guido Barlozzetti, Giulio Scarpati, Gabriele Cirilli, Enrico Di Giulio, Serena Autieri, Lunetta Savino, Gaetano Cappelli, Pasquale Anselmo, Leo Gullotta, Antonio Marras. Venti personaggi di mondi diversi fra loro ma uniti da un invisibile filo conduttore: l’amore per la propria regione e per i sapori veri.

Come è ormai consuetudine, le 40 stelline sono state 'affidate' a una giuria di esperti e quelle che hanno ottenuto le maggiori preferenze sono diventati premi 'foodies' dell’anno. È nel Centro Italia che si concentra il maggior numero di locali 'foodies'. La regione più 'foodies' è il Lazio con ben 83 locali selezionati. Medaglia d’argento per la Toscana con 65 e gradino più basso del podio per la Lombardia con 62. La guida 'Foodies 2015' è realizzata in collaborazione con Acqua Panna-S.Pellegrino che firma con Gambero Rosso la selezione di 20 giovani chef (uno per regione) e con il Pastificio dei Campi con il quale è stato realizzato un mini ricettario ad apertura di guida con tre proposte di pasta a misura di foodies.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza