cerca CERCA
Martedì 19 Ottobre 2021
Aggiornato: 17:41
Temi caldi

Taiwan: da taxista a padre che ha cambiato posto, miracolati volo TransAsia

05 febbraio 2015 | 14.39
LETTURA: 4 minuti

L'autista, mentre attraversava un ponte, è stato colpito dall' ATR 72 prima che precipitasse nel fiume. Soltanto ferita anche la passeggera che era a bordo dell'auto. Tra i 15 sopravvissuti della tragedia un uomo che poco prima del decollo, ha voluto cambiare i posti a sedere salvando la vita a lui, alla moglie e al figlio di due anni

alternate text
Foto da Twitter

E' già stato soprannominato il taxista più fortunato del mondo. E non poteva essere altrimenti visto che è uscito illeso dalla sua auto dopo che questa è stata colpita da un aereo che stava precipitando poco dopo il decollo. L'uomo, un 53enne autista della Crown Taxi Company, così come la sua cliente, una ragazza 26enne, è tra i miracolati del disastro aereo che si è verificato mercoledì a Taipei, capitale di Taiwan, dove un ATR 72 della TransAsia Airways si è schiantato con 58 persone, causando almeno 32 morti. Entrambi hanno riportato solo lievi ferite, ma sono stati ricoverati in ospedale in stato di shock.

La compagnia per la quale l'uomo lavorava ha rilasciato un audio della prima conversazione avuta dall'autista dopo lo 'scontro'."Sono stato colpito da un piccolo aereo", ha detto Chou Hsi-tung. "Un aereo telecomando?", ha risposto l'operatore. "No! E 'un piccolo aereo. E' nel fiume ora", ha concluso Chou.

Ma sono state almeno una decina le persone altrettanto fortunate. Tra i 15 sopravvissuti della tragedia, una famiglia di tre persone che ha cambiato posto all'ultimo minuto.

Come hanno riferito i media locali a Lin Ming-wei, alla moglie Chiang Yu-ying, ed al loro bambino di due anni erano stati originariamente assegnati i posti sul lato sinistro dell’aereo. Ma l'uomo ha chiesto di cambiare. Il fratello dell'uomo ha detto di non sapere la ragione di quella richiesta, mentre un amico di famiglia ha raccontato allo 'United Daily News' che Lin Ming-wei aveva sentito dei rumori sospetti.

La nuova disposizione, sulla parte destra, ha consentito alla famiglia di ritrovarsi, dopo l’incidente, accanto alla crepa che si è aperta nella fusoliera quando l'aereo si è schiantato. Subito dopo aver capito quello che era successo, Lin è quindi riuscito ad uscire dal velivolo e ha cercato la moglie e il figlio. Ma mentre la donna era salva, il piccolo era in acqua cianotico. Fortunatamente l'uomo gli ha praticato il massaggio cardiaco ed è riuscito a rianimarlo.

Tra i fortunati anche Huang Jing-ya. Il 26enne assistente di volo della TransAsia Airways, nell'incidente si è rotto diverse costole, ma è sopravvissuto. "Ho pensato di morire", ha detto alla sua famiglia, piangendo attraverso una maschera di ossigeno. Il giovane, hanno raccontato i parenti, grazie a un cambio di turno era già scampato al disastro aereo avvenuto nel 2014, quando il volo GE222 sempre della TransAsia si è schiantato in fase di atterraggio a causa di un tifone, uccidendo 48 delle 59 persone che erano a bordo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza