cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 17:49
Temi caldi

Cinema

Dalla coppia Verdone-Albanese alla Lawrence di 'Joy', le novità in sala /Guarda

28 gennaio 2016 | 13.44
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Carlo Verdone e Antonio Albanese in una scena di 'L'abbiamo fatta grossa'

Dalla nuova 'strana coppia' Verdone-Albanese alla turbolenta storia di Joy Mangano, interpretata da Jennifer Lawrence, candidata all'Oscar come Migliore attrice protagonista. Oltre al remake di 'Point Break'. Nel nuovo film del regista romano, 'L'abbiamo fatta grossa' , noir in chiave comica, Antonio Albanese è Yuri, un attore di teatro che, traumatizzato dalla separazione, non riesce più a ricordare le battute in scena. Arturo Merlino (Verdone) è un investigatore squattrinato che vive a casa della vecchia zia vedova.

Yuri vuole le prove dell'infedeltà della ex moglie e per questo assume Arturo, convinto che sia un super investigatore, ma che in realtà non ne combina una giusta. I due, per errore entrano in possesso di una misteriosa valigetta che contiene 1 milione di euro. Inizia così per entrambi una serie di guai e avventure rocambolesche...

David O. Russell in 'Joy' racconta la turbolenta storia dell'inventrice di prodotti per la casa di enorme successo e della sua famiglia attraverso quattro generazioni: dall'adolescenza alla maturità, fino alla costruzione di un impero imprenditoriale che sopravvive da decenni. Tradimento, inganno, perdita dell'innocenza e pene d'amore si intrecciano sia nella vita privata sia nell'ambito professionale, scontrandosi con un mondo del lavoro che non perdona. Nel cast Robert De Niro, Diane Ladd, Virginia Madsen, Isabella Rossellini ed Edgar Ramirez.

Nella 'Breve storia di lunghi tradimenti' di Davide Marengo, Guido Caprino è Giulio, un giovane avvocato di provincia, con un matrimonio in crisi e che si ritrova catapultato in un intrigo internazionale tra Sudamerica ed Europa, dove banche d'affari senza scrupoli approfittano dei disastri ecologici per arricchirsi. A trascinarlo in questa disavventura, la bella e spietata Cecilia Carolina Crescentini).

In poche ore Giulio, che cerca di non perdere mai il suo sguardo ironico sulla vita, dovrà lasciare l'Italia, mettendo ancora più in crisi il già traballante rapporto con la moglie Valeria. Arrivato a Queimada, si ritroverà di fronte a un Paese governato da uno spietato dittatore corrotto, ma anche a una resistenza che si batte per i diritti del popolo.

Per i più piccoli c'è 'Doraemon il film: Nobita e gli eroi dello spazio' in cui Nobita, Shizuka, Gian e Suneo impazziscono letteralmente per una nuova serie televisiva. Nobita, in particolare, sogna ad occhi aperti davanti al televisore di diventare un grande supereroe proprio come i suoi beniamini in tv. Decide così di girare un film di supereroi. Peccato che Gian, Suneo e Shizuka, lo abbiano anticipato escludendolo dal progetto. Nobita, disperato, si rivolge a Doraemon che, grazie a un Chiusky Robot capace di creare degli straordinari scenari virtuali, riesce a convincere i ragazzi a includere lui e Nobita nel progetto. Diretti dal Registamburger, iniziano a filmare le prime scene, ma ben presto si ritrovano catapultati in una realtà che va ben oltre la loro immaginazione.

E' invece approdato ieri in sala il remake del mitico film con Patrick Swayze e Keanu Reeves. La regia della nuova versione di 'Point Break' è di Ericson Core. Johnny Utah (interpretato da Luke Bracey, nel film del 1991 era la parte di Reeves), è un giovane agente dell'FBI, che s'infiltra in un gruppo itinerante di atleti amanti del brivido, capeggiati dal carismatico Bodhi (Édgar Ramírez, nell'originale Swayze).

Gli atleti sono sospettati di crimini perpetrati in maniera estremamente inusuale. Sotto copertura, costantemente esposto a grandi pericoli, Utah dovrà scoprire chi è la mente che si nasconde dietro questa serie di crimini apparentemente non legati tra loro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza