cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:08
Temi caldi

Libri: dalla Velina alla Sora Cecioni, i tanti volti delle segretarie

29 luglio 2016 | 17.15
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Dalla segretaria in stile signorina Rottermeier ad "emozioni zero", che dà "poca confidenza al capo" a quella in stile 'Sora Cecioni', "compagnona, caciarona e pittoresca" che lavora in "modo sciolto dando del tu al suo datore di lavoro", passando per la "segretaria-velina, la ragazza carina con tutti i device a disposizione". Sono tante e diverse le segretarie, ciascuna con una caratteristica particolare: tipologie che Mario Benedetto, manager della comunicazione e giornalista, che cura sul sito del Tgconm 24 il blog 'Generazioni', svela nel suo libro 'Fenomenologia della segretaria', pubblicato da Rubbettino.

"L'idea del libro - racconta all'Adnkronos Benedetto - nasce dalla mia esperienza lavorativa e dall'osservazione dei fenomeni che si verificano in ogni ambiente professionale".

"Ai due poli opposti del mio percorso - sottolinea - ho individuato da un lato la segretaria acida, come appunto la signorina Rottermeier di 'Heide', una donna distaccata anche con il suo capo, e dall'altro, la cosiddetta Sora Cecioni che scappa dalle nuove tecnologie. Tra questi poli- spiega Benedetto - c'è un ampio spettro di tipologie nel quale non va dimenticata la figura del segretario, tipica del mondo militare ed ecclesiastico".

Il libro, evidenzia Benedetto, "inizia con il racconto dell'aspirante segretaria che deve guardarsi dalla segretaria già affermata, ma anche dalle altre aspiranti, sue concorrenti dirette. Da qui traccio un lungo percorso narrativo, che si chiude con la figura del 'segretutto': è la segretaria davanti alla quale il capo non ha margine d'azione, perché conosce tutto quello che c'è da sapere del lavoro. E' una donna che non ha limiti e teme soltanto il potere di un'altra 'segretutto' che può metterla in difficoltà o spodestarla".

Tra i diversi tipi di segretarie che ha svelato, Benedetto ricorda in particolare la "segretaria madre-superiora, 'casa, chiesa e capo': su questi tre cardini fonda tutta la vita. E' totalmente ligia al suo dovere, si comporta in modo professionale e vede in quello che dice il capo la verità assoluta".

L'autore si sofferma anche sulla "segretaria- generale, una vera e propria manager che è in grado di dare ordini al suo capo". Nel libro Benedetto esplicita anche il concetto "della moglie mancata. In fondo, t utti i tipi di segretaria che ho descritto sono potenzialmente delle mogli mancate", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza