cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 15:31
Temi caldi

Dall'Is nuove minacce: "Faremo esplodere la Casa Bianca, il Big Ben e la Torre Eiffel"

13 marzo 2015 | 10.18
LETTURA: 2 minuti

E' quanto afferma in un messaggio audio scovato da Site Intelligence Group Abu Muhammad al-Adnani, indicato come portavoce dello Stato Islamico. A febbraio un documento in perfetto italiano: "Conquisteremo Roma"

alternate text
La bandiera dell'Is

Nuove minacce all'Occidente arrivano dal sedicente Stato islamico (Is). "Se voi aspirate a Mosul, a Tripoli, a Derna o a una foresta nella giungla della Nigeria o a controllare i villaggi nel deserto del Sinai - afferma in un messaggio audio scovato da Site Intelligence Group Abu Muhammad al-Adnani, indicato come portavoce dell'Is - noi vogliamo Parigi, poi Roma e l'Andalusia, dopo che avremo reso nera la vostra esistenza e fatto saltare la vostra Casa Bianca, la piazza del Big Ben e la Tour Eiffel".

"Oh ebrei, oh crociati se volete salvare le vostre vite e i vostri beni e vivere al riparo dalle nostre spade, non avete davanti a voi altro che due opzioni: o la conversione o il pagamento della jizya e voi e i vostri eserciti dovete lasciare la Penisola Araba, Gerusalemme e tutti i Paesi dei musulmani, altrimenti ve ne pentirete", continua al-Adnani.

Al-Adnani, dopo due mesi di silenzio, accetta l'alleanza offerta dal gruppo nigeriano Boko Haram. "Vi ringraziamo per aver esteso il califfato in Africa occidentale, il califfo Abu Bakr al-Baghdadi ha accettato il giuramento di fedeltà dei nostri fratelli di Boko Haram", afferma il portavoce dell'Is. "Chi non riesce ad andare a combattere in Siria e in Iraq, vada a farlo in Africa: è una nuova porta che si è aperta perché possiate emigrate nei luoghi dell'Islam", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza