cerca CERCA
Mercoledì 25 Maggio 2022
Aggiornato: 05:16
Temi caldi

Ingegnosità

Dallo spazzolino alla scarpa, ecco 6 modi per aprire una bottiglia senza cavatappi /Video

02 giugno 2016 | 11.31
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fermo immagine dal video)

Può capitare di trovarsi in una casa dove manca il cavatappi, magari perché si è freschi di trasloco oppure perché il proprietario è astemio. Niente paura perché esistono almeno altri 6 modi per aprire una bottiglia di vino.

Il metodo della scarpa sembra essere uno dei più usati: basta poggiare la bottiglia dentro ad esempio un mocassino, o comunque una scarpa con un po' di tacco (largo, non a spillo ovviamente) e battere contro una superficie dura. Pian piano il tappo verrà fuori almeno in parte da solo: a quel punto si finirà di estrarlo dal collo con la mano.

C'è invece chi infila il coltello nel tappo, prima facendolo entrare bene con un movimento orizzontale (da destra a sinistra e viceversa), e poi in modo circolare per estrarlo. Se non vi dà fastidio che il tappo vada a finire nella bottiglia, si può anche utilizzare un cucchiaio di legno (cucchiarella): avvolgendo la bottiglia in uno strofinaccio perché non ci sfugga di mano, si deve spingere il manico del cucchiaio sul tappo. L'utensile da cucina può essere tranquillamente sostituito da uno spazzolino da denti: si otterrà lo stesso effetto tenendo in mano la parte con le setole mentre si spinge dentro il manico.

Se avete una cassetta degli attrezzi a portata di mano, fate un foro nel tappo con un cacciavite. Inserite un chiodo, con una testa abbastanza grande, che poi verrà via con tutto il tappo utilizzando un martello da carpentiere. Se invece siete amanti della bicicletta e quindi siete in possesso di una pompa per gonfiare le gomme, praticate un foro nel tappo e infilate il tubo dentro pompando aria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza