cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Danza: Eleonora Abbagnato coreografa per 'Maria Callas' a Spoleto

23 giugno 2017 | 16.38
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Eleonora Abbagnato

Eleonora Abbagnato protagonista al Festival di Spoleto con un omaggio a 'Maria Callas'. L'étoile dell'Opéra di Parigi e direttrice del corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma sarà al Teatro Romano l'1 e il 2 luglio, interprete e coreografa di alcune creazioni all'interno di una serata consacrata al grande soprano nel quarantennale della scomparsa.

Ballerini francesi e italiani partecipano a questo serata dedicata al grande soprano che legò il proprio destino all’Italia e, negli ultimi anni, alla capitale francese. Dall’Opéra di Parigi giugeranno l’étoile Benjamin Pech e il primo ballerino Audric Bézard, accanto a loro un cast di sedici ballerini italiani tra cui i primi ballerini del Teatro dell’Opera di Roma, Rebecca Bianchi e Claudio Cocino.

Nel programma brilla 'Tosca', interpretata da Eleonora Abbagnato, creazione firmata dal coreografo francese Julien Lestel sulle celebri note pucciniane e la 'voce' del grande soprano. Una registrazione del 1965 diretta da Georges Prêtre. Nei panni del malvagio Scarpia, Audric Bézard, mentre Mario sarà Claudio Cocino.

L'étoile dell'Opéra di Parigi firma la sua prima creazione 'Un bel dì vedremo' sulle note di Puccini

Non come ballerina, bensì, quale coreografa, Eleonora Abbagnato legherà il suo nome ad un altro brano che è, nell’immaginario collettivo, sinonimo di Maria Callas. E' infatti dell’Abbagnato la creazione 'Un bel dì vedremo', celeberrima aria tratta dalla 'Madama Butterfly' di Giacomo Puccini (la registrazione è quella diretta da Herbert von Karajan nel 1955). Interpreti, il un duo franco-italiano formato da Audric Bezard e Rebecca Bianchi.

Altri brani (i coreografi sono tutti francesi) affiancano 'Tosca', tra cui due importanti lavori di Angelin Preljocaj. Estratti da 'Le Parc' (su musica di Mozart, danzano Eleonora Abbagnato e Benjamin Pech) e il balletto 'Annonciation' (interpretano questo duo tutto al femminile Federica Maine e Giorgia Calenda). Infine, 'Stabat Mater' di Benjamin Pech, che si affaccia sempre più ad una carriera di coreografo e che interpreta il proprio balletto (su musica di Antonio Vivaldi) con Eleonora Abbagnato.

'Orgogliosa e fiera di potere dedicare questa serata al grande soprano'

''Sono orgogliosa e fiera di poter dedicare questa serata spoletina a Maria Callas- ha dichiarato Eleonora Abbagnato - Anche se per ragioni anagrafiche non ho potuto conoscere direttamente la Callas, l’ho sempre sentita vicina a me e alla mia sensibilità. Probabilmente la comune origine mediterranea, senza dimenticare la presenza greca in Sicilia, hanno fatto di lei una sorta di guida spirituale, pur in un’arte diversa dalla mia, ma comunque sempre legata alla scena teatrale''.

Questo è il terzo anno consecutivo che le produzioni Daniele Cipriani Entertainment, protagonista Eleonora Abbagnato, sono presenti al Festival di Spoleto. Nel 2015 andò in scena al Teatro Romano la 'Soirée Roland Petit', mentre la scorsa estate la 'Carmen' nella rilettura coreografica di Amedeo Amodio.

'Omaggio a Maria Callas' si replica il 23 luglio a Civitanova Danza - Civitanova Marche (Macerata), mentre il 22 luglio Eleonora Abbagnato sarà in scena al Teatro Romano di Ostia Antica con 'Carmen'.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza