cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 13:16
Temi caldi

Danza, musica e recitazione in 'The Crazy Gender Show' il 24 aprile a Roma

21 aprile 2014 | 16.28
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Il 24 aprile al Teatro Vascello di Roma va in scena, alle 20,30, la prima assoluta dello spettacolo 'The Crazy Gender Show' con le coreografie di Michele Pogliani e Lorenzo Schiavo.

'The Crazy Gender Show' vuole essere "un nuovo tipo di performance, che si adatta allo spazio che trova (teatro, discoteca, museo, edificio pubblico, location insolite) e che include danza, musica, recitazione, interazione col pubblico. L'ispirazione viene dalla ricerca di coreografi e danzatori di andare "oltre la danza, oltre le limitazioni, oltre la noia e l'apatia. Il pubblico del nuovo millennio non è preparato e non si sente coinvolto nella tradizionale formula spettatore-attore. Sente una distanza con quanto avviene sul palco non si lascia trasportare in quel mondo onirico che il teatro dovrebbe evocare. Solo i concerti e i grandi rave party trascinano moltitudini di donne e uomini. Possiamo con la stessa formula e lo stesso coinvolgimento veicolare temi, pensieri e emozioni?", si chiedono all'unisono i coreografi

"Ci siamo persi, ci siamo incontrati in mezzo alla folla, abbiamo guardato lontano e abbiamo sperimentato. Con l'urgenza di divertirci. Abbiamo provato a non essere noi stessi, ci siamo cambiati i vestiti e siamo rimasti fedeli alle nostre intenzioni - dice Lorenzo Schiavo - Abbiamo sciolto i capelli e siamo diventati forti, cantando, suonando e ballando tutti insieme. Eravamo in un club con un drink in mano, senza maschere, senza generi, senza un capo e senza convenzioni. Possiamo giocare con le differenze? Dove danzare se non ovunque? Quale finzione per addolcire la realtà? Entrate nel nostro mondo, scoprite il suono che vi danza dentro".

La compagnia Dia, che debutta giovedì, si presenta non solo come compagnia di danza contemporanea ma come collettivo di giovani talenti, professionisti e semi-professionisti, che lavorano in vari ambiti. Danzatori, coreografi, musicisti, dj, costumisti. D.I.A (Dichiarazione Inizio Attività) è una giovanissima compagnia che costituisce la struttura produttiva del triennio di alta formazione professionale (Taf) della Formazione Bartolomei diretta da Raffaella Appià con il coordinamento organizzativo di Michele Pogliani.

Formata da un gruppo selezionato di allievi del triennio, nasce con l'intento di dare ai giovani talenti della Formazione un completamento della loro attività di studio e al tempo stesso di promuovere giovani coreografi italiani e stranieri da affiancare a nomi già affermati della coreografia italiana.

I danzatori che si esibiranno sul palco del Teatro Vascello il 24 aprile sono Elena Martello, Annarita Adesini, Luana Battistelli, Marta Brilli, Valentina Cantori, Verdiano Cassone, Francesca Conte, Linda D'Alimonte, Sara D'Amico, Francesca Dibiase, Agnese Gerbasi, Giulia Graziani, Andrea Spartà, Sara Valentini, Erik Zarcone. Sound designer dello spettacolo 'The Crazy Gender Show' è Tommaso Marconi. Costumi and set design di Tiziana Barbaranelli. Luci di Alberto Trabucco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza