cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 08:54
Temi caldi

Clima: appello società civile, governo ci coinvolga in vista di Cop21

09 novembre 2015 | 13.18
LETTURA: 2 minuti

alternate text
- INFOPHOTO

Il governo coinvolga la società civile in vista della Conferenza Internazionale del Clima, COP21. L’appello, lanciato da più parti nelle ultime settimane viene rilanciato oggi dall’associazione Progressi, con una serie di video-messaggi e con una petizione online http://www.progressi.org/clima affinché le politiche ambientali siano quanto più condivise e partecipate.

"Chiediamo al governo - spiega Vittorio Longhi, direttore di Progressi - di consultare, coinvolgere e includere le associazioni, i comitati locali, le organizzazioni sindacali e tutti quei soggetti che rappresentano i cittadini più esposti al fenomeno del cambiamento climatico". Tra le 130 organizzazioni che hanno aderito alla Coalizione Clima (http://www.coalizioneclima.it) da tempo impegnata nella sensibilizzazione sul tema, non ci sono solamente associazioni ambientaliste. "La Coalizione Clima nasce per dare la parola ai cittadini, perché i governi in questi anni hanno discusso e fatto scelte a favore non del pianeta né dei suoi abitanti ma quasi sempre delle multinazionali", dice Filippo Miraglia, vice presidente Arci.

Secondo Susanna Camusso, segretario generale Cgil, COP21 parla del futuro del mondo e proprio per questo non si può immaginare che sia una tribuna riservata a pochi e che gli accordi servano solo i grandi poteri. "Questo vuol dire anche porsi il tema di quali contraddizione si aprono nel mondo del lavoro, di come si affronta una transizione”, aggiunge Camusso.

"C’è una novità importante, che è l’atteggiamento dei cittadini – commenta Vittorio Cogliati Dezza, presidente di Legambiente – Oggi, in alcuni settori energetici, sono i cittadini stessi a determinare gli stili del mercato”. Per questo motivo, Legambiente chiede alle istituzioni nuove regole che diano l’opportunità dell’autoproduzione di energie rinnovabili. La Coalizione si sta preparando alla Marcia per globale il Clima del 29 novembre, con altri appuntamenti di sensibilizzazione e coinvolgimento. L’obiettivo è quello di far crescere sempre di più il ‘popolo del clima’ per dare un segnale di forte partecipazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza