cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 02:18
Temi caldi

De Benedetti insiste: "Berlusconi imbroglione, lo ha detto la Cassazione"

05 settembre 2020 | 20.31
LETTURA: 1 minuti

L'editore ribadisce le critiche all'ex premier: "Io ho sempre pensato che sia stato un elemento negativo. Se uno è malato le mie opinioni non cambiano"

alternate text
(Fotogramma)

"Imbroglione? Certo, è la Cassazione che lo ha detto: ha pagato per comprarsi un giudice. C'è qualcosa di più che comprarsi un giudice?". Così, Carlo De Benedetti, dal Festival della Tv e dei Nuovi Media in corso a Dogliani, ribadisce punto per punto le dure critiche già espresse ieri all'ex premier Silvio Berlusconi .

Berlusconi, Ferilli: "Battuta schifosa da De Benedetti"

"Io ho sempre pensato che Berlusconi sia stato un elemento negativo. Faccio una domanda semplice: cosa ha lasciato al Paese? E' stato determinante per la politica italiano per 20 anni e mi interesserebbe sapere quali valori, quali azioni, avendo avuto il dominio della politica, abbia lasciato al Paese", spiega. "Se uno è malato - insiste - le mie opinioni non cambiano". E rigetta le accuse di essere stato duro col Cavaliere: "Assolutamente no".

"Per quel che riguarda Marina non val la pena di commentarla, poverina. Per gli altri sono stupito dal loro stupore", dice sulla dura controreplica della figlia dell'ex premier, Marina Berlusconi. E ricostruisce i fatti: "prima del mio intervento ha parlato Cairo, suo amico, che stranamente non ha pensato di fargli gli auguri mentre io ho cominciato il mio intervento facendogli gli auguri e chiedendo alla piazza un grande applauso. Dopodiché se uno è malato o meno le mie opinioni non cambiano. Tutti sanno che Berlusconi è stato mio avversario e che io presiedevo un giornale che si è distinto per il modo di condannare la sua politica", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza