cerca CERCA
Martedì 15 Giugno 2021
Aggiornato: 02:18
Temi caldi

Calcio: Serie A, Milan-Sampdoria 1-1

13 aprile 2015 | 08.31
LETTURA: 3 minuti

I rossoneri mancano l'appuntamento con la terza vittoria di fila e vedono ridursi di molto le possibilità di qualificazione all'Europa League. Il 'diavolo' sale a quota 42 in classifica e resta a sette punti dal quinto posto occupato in coabitazione dalla Fiorentina e dai blucerchiati. Poker della Lazio e sorpasso alla Roma, Fiorentina ko a Napoli (Guarda i gol)

alternate text
- INFOPHOTO

Milan e Sampdoria pareggiano 1-1 nel posticipo serale della trentesima giornata. I rossoneri mancano l'appuntamento con la terza vittoria di fila e vedono ridursi di molto le possibilità di qualificazione all'Europa League. I ragazzi di Inzaghi salgono a quota 42 in classifica e restano a sette punti dal quinto posto occupato in coabitazione dalla Fiorentina e dai blucerchiati, che tornano da San Siro con un punto che li avvicina alla conquista di un posto in Europa, traguardo insperato ad inizio stagione. ( Guarda i gol )

Il Milan, sceso in campo in un clima di contestazione nei confronti della società, ci prova ma fatica a trovare sbocchi nella attenta retroguardia doriana. La partita si apre con un tiro dalla distanza di Van Ginkel che impegna Viviano. Al 20' Menez con una gran colpo di tacco lancia Bonaventura, che non trova il tempo giusto per battere a rete. Poco dopo la mezz'ora il match viene sospeso dall'arbitro Rocchi per piccoli problemi all'impianto d'illuminazione per un black-out nella zona dello stadio. Al 44' la migliore occasione del primo tempo capita sui piedi di Cerci, che dal limite dell'area spreca tutto mandando in curva.

In avvio di ripresa Eder sclada le mani a Lopez con una punizione velenosa e al 13' Eto'o, con un numero di prestigio al limite dell'area pesca Soriano solo in area, il centrocampista azzurro batte Lopez e porta in vantaggio la Samp. Inzaghi prova la carta Suso al posto di Cerci, sonoramente fischiato dal pubblico. I rossoneri sono pericolosi sui calci da fermo. Al 74' Mexes svetta di testa ma Duncan (appena entrato al posto di Soriano) salva sulla linea e mette in corner. Sull'azione d'anogolo De Jong trova la girata che, grazie a una deviazione di Duncan, batte Viviano e regala il pareggio al Milan. Nel finale di fa male Destro, che lascia il campo in barella dopo un violento scontro con Mesbah e all'83' Suso, servito da Menez, coglie il palo. Si chiude 1-1 ma a far festa è solo la Sampdoria che rimane saldamente in corsa per la qualificazione europea, il Milan resta in corsa solo per la matematica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza