cerca CERCA
Sabato 16 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:32
Temi caldi

Calcio

De Laurentiis: "Se Higuain va alla Juve tradisce se stesso"

20 luglio 2016 | 16.09
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

"Anche se la Juventus dovesse tornare alla carica, serve il consenso di Higuain. E se lui andasse alla Juve, tradirebbe se stesso". Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, torna così sul futuro dell'attaccante accostato al club bianconero.

Il patron azzurro sottolinea di non avere "mai parlato con Higuain, quindi sono tutte illazioni mediatiche", e rivela che "l'unica vera proposta" per il 'Pipita' "l'ho ricevuta un mese fa con una telefonata dal presidente dell'Atletico Madrid che mi offriva 60 milioni più 2-3 giocatori, ma io gli ho detto che non si può fare e che la clausola rescissoria va pagata per intero". Poi, manda un messaggio al giocatore dicendo che cedendo alle avance della Juve farebbe "un tradimento a se stesso".

"Da un lato ti professi 'curvista', cantando la canzone del San Paolo, poi passi alla concorrente storica del Napoli? La partita delle partite è da sempre con la Juve", rimarca De Laurentiis in conferenza dal ritiro di Dimaro. "Allora un giocatore non va sotto la curva che rappresenta da sempre i colori e l'anima di una squadra, figuriamoci a Napoli, non va a intonare nemmeno la canzone dell'innamoramento perché altrimenti sarebbe veramente un controsenso. In ogni caso -prosegue- io sono tranquillo: il Napoli è stato secondo anche senza Higuain".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza