cerca CERCA
Sabato 03 Dicembre 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Lavoro: De Luca (Consulenti), inquietante boom fuga all'estero

21 giugno 2017 | 15.48
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"Quella che emerge da questo rapporto è una fotografia inquietante" del Paese. Lo ha detto Rosario De Luca, presidente della Fondazione studi dei consulenti del lavoro, commentando i dati che emergono dal rapporto 'Il lavoro dove c'è. Un'analisi degli spostamenti per motivi di lavoro negli anni della crisi', realizzato dall'Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro, presentato oggi a Roma in occasione dell'inaugurazione dell'Auditorium della categoria, e che evidenzia il 'boom' di 800mila tra italiani e stranieri, che si sono cancellati dall'anagrafe per trasferirsi all'estero.

Per De Luca, è chiaro che il nostro è "un Paese che non attrae, tanto che sono circa 300mila gli stranieri, regolari, che hanno lasciato il Paese per ritornare nel loro luogo d'origine o altrove".

Il compito dei consulenti del lavoro, ha chiarito De Luca, "è di analizzare i dati e dire quello che andrebbe fatto, tocca poi al decisore politico poi decidere". "Peccato - ha avvertito - che il decisore politico guardi al breve termine, e cioè alle tornate elettorali, e non al medio termine, e quindi si concentra sui bonus vari, e non su interventi che portino sviluppo e benessere al Paese".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza