cerca CERCA
Domenica 04 Dicembre 2022
Aggiornato: 01:11
Temi caldi

Decathlon a Calais ritira i kayak dalla vendita, usati dai migranti per attraversare La Manica

16 novembre 2021 | 17.49
LETTURA: 1 minuti

"Non vogliamo far correre rischi ai nostri clienti"

alternate text

Decathlon rinuncia a vendere i kayak a Calais, la città che si affaccia sullo Stretto di Dover, nel punto più stretto della Manica. La canoa, infatti, veniva utilizzata dai migranti per tentare di attraversare La Manica e di raggiungere il Regno Unito. La decisione, riferiscono i media francesi, è stata presa dal gruppo francese di negozi di articoli sportivi dopo la scomparsa in mare di diversi migranti. L'ultimo caso il 12 novembre con la scomparsa di tre migranti al largo di Calais dopo un tentativo di attraversamento con un kayak.

L'aumento recente dei tentativi di attraversamento, ha spiegato Decathlon al quotidiano locale 'La Voix du Nord', "ha effettivamente condotto i nostri team di Decathlon Calais ad interrogarsi sull'atteggiamento da adottare in merito alla vendita di prodotti che potevano essere utilizzati come mezzi per attraversare La Manica. In concertazione con i nostri team faremo in modo di vietare l'acquisto di imbarcazioni, kayak in particolare, che potrebbero mettere in pericolo la vita di persone che gli utilizzano per attraversare La Manica. Siamo interessati a non far correre rischi ai nostri clienti qualsiasi sia la circostanza".

Decathlon Calais, che ha ritirato dalla vendita i kayak venerdì scorso, tuttavia continuerà a vendere le attrezzature di sicurezza come i giubbotti salvagente, remi, protezioni termiche.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza