cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:17
Temi caldi

Cinema: Del Toro, Bertolucci e Victoria Abril al Festival di Guadalajara

04 marzo 2015 | 16.44
LETTURA: 4 minuti

I registi e l'attrice sono solo alcune delle star che sarà possibile vedere al 'Festival Internazionale di Cinema a Guadalajara', che inaugurerà venerdì nella metropoli messicana e proseguirà fino al 15 marzo. In un momento d'oro per il cinema messicano, con i recenti Oscar di Inarritu e Cuaron, la kermesse si appresta ad essere un evento, con l'Italia paese d'onore.

alternate text
Il regista Guillermo del Toro (Foto Infophoto)

I registi Guillermo del Toro e Bernardo Bertolucci, l'attrice Victoria Abril e il tecnico del suono Martín Hernández, recentemente nominato agli Oscar per "Birdman", sono solo alcune delle star che sarà possibile vedere al Festival Internazionale di Cinema a Guadalajara, che inaugurerà venerdì prossimo nella metropoli messicana. Nel 1985, un giovane grassoccio di 21 fu uno degli entusiasti fondatori della mostra del cinema messicano. Era l'epoca in cui si producevano anche dieci pellicole all'anno in Messico e a Guadalajara si davano appuntamento registi ed attori che incontravano il pubblico in due o tre cinema storici.

Trent'anni dopo, il cinema messicano conquista gli Oscar e Guillermo del Toro torna come stella degna di calcare il red carpet del festival, che durerà fino al 15 marzo. "Il festival ebbe inizio quando la crisi del cinema messicano era ormai palese, non c'erano produzioni, e cominciò giustamente a sostenere che ci fossero pellicole da far conoscere", ha detto il direttore artistico della kermesse Iván Trujillo Bolio.

Secondo quanto riporta l'Istituto Messicano di Cinematografia, in Messico sono stati prodotti 126 film nel 2013, anno in cui si è registrato il massimo storico, che si è avvicinato alle produzioni del 1959. "Io credo che il cinema messicano sia in un buon momento", ha aggiunto Trujillo Bolio. In questa occasione, l'Italia sarà il paese d'onore invitato. Bertolucci, uno dei registi più insigni, riceverà un omaggio, e con la sua pellicola "Io e te" si inaugurerà il festival. Inoltre, verranno proiettati 50 film italiani, mentre in diversi ristoranti di Guadalajara verranno offerti piatti della gastronomia che sono citati nel libro "100 ricette del cinema italiano".

Dal canto suo, l'attrice spagnola Victoria Abril riceverà il premio Mayahuel al Cinema Iberoamericano per la sua prolifica carriera, mentre il Mayahuel de Plata al Cinema messicano verrà consegnato a Isela Vega in quanto referente della cinematografia messicana. Le pellicole in concorso si disputeranno quattro premi: il Mezcal, al quale partecipano 22 pellicole messicane; il miglior lungometraggio di finzione, con 15 film; miglior cortometraggio documentale iberoamericano, 16 produzioni, e milgior cortometraggio iberoamericano, con 41.

La manifestazione è diventata una tappa obbligata per gli studenti di cinema, dal momento che in "Talents Guadalajara" hanno l'opportunità di apprendere la loro professione. Il taglio inaugurale lo darà Luis Estrada, regista di "La ley de Herodes" ('La legge di Erode'). Del Toro, che si è fatto conoscere come regista con "Cronos", sarà protagonista di una chiacchierata aperta con il pubblico nella sezione chiamata "Intervista di vita". E in quell'occasione ricorderà quando ha cominciato come organizzatore di questo festival e il suo successivo ingresso ad Hollywood.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza