cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:28
Temi caldi

Napoli: scultura scomparsa dal Cam, minacce a direttore museo

12 agosto 2015 | 15.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Scultura di Kaori Kawakami

Tre telefonate minatorie sono arrivate nei confronti di Antonio Manfredi, direttore del Cam Casoria Contemporary Art Museum, "colpevole" di aver denunciato ai carabinieri la scomparsa della scultura dell’artista giapponese Kaori Kawakami dalla villa comunale di Casoria di proprietà del Cam e affidata al Comune. A denunciarlo in una nota è lo stesso Museo.

"La vicenda della scomparsa della scultura di oltre due tonnellate dalla villa comunale di Casoria di proprietà del Cam e affidata al Comune - spiega la nota - continua tristemente con delle intimidazioni contro Antonio Manfredi colpevole di aver denunciato l’avvenimento ai carabinieri. Dell’opera di Kaori Kawakami, venduta probabilmente come ferro vecchio, non si è saputo più nulla tranne che era stata rimossa dalla villa comunale, luogo di cui peraltro Manfredi segnalava l’abbandono e l’incuria".

"Le tre telefonate minatorie ricevute da Antonio Manfredi, che ha subito sporto denuncia, hanno messo in serio allarme il direttore del Cam - continua il Museo - che vede minacciata non solo la propria incolumità ma anche quella della collezione del museo quale ritorsione per la denuncia fatta". Ma la reazione di Manfredi è quella che ha sempre avuto in tutte le sue battaglie: "Qualche criminale avrà voluto minacciarmi ma non ho paura. Continuerò con le mie iniziative e le mie proposte artistiche. Anche in un posto di frontiera come Casoria".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza