cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 10:25
Temi caldi

Design trasformista, è il nuovo trend: libri-lampade o scatole che diventano tavoli e sedie

14 settembre 2014 | 12.50
LETTURA: 3 minuti

A Homi, la fiera dedicata alle eccellenze del living aperta fino al 16 settembre nei padiglioni di Fieramilano a Rho, la parola d'ordine è 'multiuso'. La tendenza è quella di reinventare gli oggetti del vivere quotidiano dando loro una nuova funzionalità mai pensata prima, spesso concentrando in un solo elemento più destinazioni d'uso

alternate text
La lampada amplificatore di Ecotono

Libri che diventano lampade, lampade che diventano amplificatori, amplificatori che diventano sgabelli. A Homi, la fiera dedicata alle eccellenze del living che ha aperto i battenti nei padiglioni di Fieramilano a Rho, la parola d'ordine sembra essere ''multiuso''.

Le più originali idee di design si mettono in mostra fino al 16 settembre nei 10 padiglioni della manifestazione, giunta alla sua seconda edizione del 2014 dopo aver ereditato il testimone dello storico Macef. Il trend più trasversale di questa edizione sembra essere, infatti, la tendenza a reinventare gli oggetti del vivere quotidiano dando loro una nuova funzionalità mai pensata prima, spesso concentrando in un solo elemento più destinazioni d'uso, senza inoltre trascurare l'aspetto estetico e decorativo.

Ecco allora i libri-luce de ''L'Oca bianca e altre storie'', che diventano una struttura in cartone con una lampada integrata, da tenere sospesa o sul tavolo, tra le pagine illustrate artigianalmente con storie originali per bambini ed adulti. Allo stesso modo le lampade di ceramica di Ecotono si rivelano ''amplificatori passivi'': oggetti di design progettati, nel materiale e nella forma, apposta per accogliere un dispositivo portatile - come uno smartphone o un lettore musicale - e amplificarne il suono solo grazie allo sfruttamento di onde e vibrazioni, senza collegamenti digitali con o senza filo né dock station. Così anche gli sgabelli, sempre in ceramica (trattata in modo da agevolare la conduzione di onde sonore), incorporano un altoparlante invisibile e senza alcun intervento si trasformano in porta-riviste e amplificatori bluetooth.

Se il must è ripensare gli oggetti, dando loro una nuova vita, a farla da padrona non poteva che essere la carta, tra i materiali più duttili e manipolabili, in grado quindi di essere ''riciclato'' nei modi più disparati. Così il cartone ondulato degli imballaggi, opportunamente tagliato e assemblato, va a ricreare interi ambienti domestici con tanto di tavoli, sedie, librerie e poltrone come nel caso di Essent'ial; ma anche di Cartunia Design, che ha ideato una linea di lampade montabili a partire da un foglio di cartone vegetale, da cui ritagliare i pezzi da combinare per formare le sagome di animali di diverse dimensioni. E che fare poi con i ritagli? Non si buttano neanche quelli: Dipodesign Recycle ad esempio li raccoglie, li trasforma e con la colla crea oggetti di design, dai vasi ai portafotografie, fino a vere e proprie sagome di media grandezza.

Di grandezza naturale sono invece le statue di cartone riciclato di Nextmade, che usa il cartone per ricreare celeberrime opere d'arte come il David di Michelangelo o la Venere di Milo, ma anche riproduzioni di cactus e altre piante grasse, che attraverso un attacco usb depurano e profumano gli ambienti.

Multiuso è anche la pentola di vetro di Kn Industrie, realizzata con un vetro chimicamente modificato, in grado di resistere alla fiamma e contemporaneamente disegnata con una linea elegante, per consentirne l'uso ad esempio come suaglass per lo champagne o insalatiera. E anche una tazza può trasformarsi in una lavagna su cui scrivere col gesso e cancellare a piacimento, come nel caso della MugMemo di Mai Uguali.

Tanto artigianato di qualità, ma anche tanta innovazione artistica e tecnologica ad Homi che celebra il design in tutte le sue forme. Il servizio di piatti di Seletti diventa dunque un omaggio ai pianeti del sistema solare nella linea Cosmic Dinner studiata con Diesel.

Perfino i disegni di Leonardo da Vinci diventano innovativi oggetti di design, grazie alla ''Divina Proportione'' di Design Objects che li trasforma in lampade geometriche con proiezioni tridimensionali nelle ombre, o giochi in legno con carrucole e ingranaggi ruotanti. Così fino ai gadget più tecnologici, come il Foosball di Tecnostyle che trasforma l'Ipad in un mini calcio-balilla, con tanto di manopole fisiche e segnapunti a pallini che interagiscono con un'apposita app.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza