cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 13:15
Temi caldi

Di Maio: "Assurda revoca scorta a Ruotolo"

04 febbraio 2019 | 15.22
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Se Sandro corre dei reali rischi io non posso saperlo ma mi informerò. Però, come ho detto anche ieri, credo che togliergli la scorta sia un grave errore, anzi una cosa assurda perché Sandro Ruotolo si è battuto per questa terra contro le organizzazioni criminali e quindi revocargli la scorta mi sembra una scelta imprudente". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, a margine del convegno intitolato 'Merito e innovazione' nel Liceo classico scientifico statale Vittorio Imbriani di Pomigliano d'Arco.

"Che a Salvini non freghi nulla della revoca della tutela al giornalista antimafia Sandro Ruotolo, non stupisce affatto - afferma Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana e deputato di Leu - Del resto lui pensa che il ruolo di ministro dell’Interno sia quello di sfoggiare le divise dei vari Corpi e di dare addosso a quei pochi naufraghi che si salvano nel Mediterraneo. Stupisce invece il vero e proprio diluvio di dichiarazioni, tweet, post su Fb di ministri, parlamentari, dirigenti del M5S indignati per la revoca. Vorrei sommessamente ricordare loro che sono al governo del Paese: invece di indignarsi agiscano, ne hanno tutti gli strumenti, e intervengano per bloccare la revoca". "In caso contrario - aggiunge - la loro è solo mediocre propaganda per farsi belli, mentre un giornalista scomodo e coraggioso rimarrà solo di fronte ai clan camorristici. E questo, uno Stato serio non se lo può permettere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza