cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 12:21
Temi caldi

Di Maio: "Cina è attore ineludibile a livello mondiale"

25 agosto 2020 | 15.27
LETTURA: 2 minuti

Bilaterale tra il ministro degli Esteri e il suo omologo cinese, Wang Yi: "Nostre alleanze non variano, noi ponte tra Oriente e Occidente"

alternate text
(Foto Ufficio stampa)

"La Cina rappresenta indubbiamente uno dei nostri principali partner economici ed è attore ineludibile per affrontare qualsiasi sfida a livello globale". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nel corso di una conferenza stampa a Villa Madama con il suo omologo cinese, Wang Yi, evidenziando che "le alleanze e la collocazione geopolitica dell'Italia non variano, sono ben salde e forti".

"Abbiamo avuto un incontro molto proficuo". Sono state affrontate le "maggiori tematiche a partire da come rilanciare la nostra partnership strategica dal punto di vista economico e industriale" che per l'Italia è una "priorità", ha detto il titolare della Farnesina aggiungendo di aver "anche discusso di Hong Kong e di Mediterraneo allargato". "L'Italia ha sempre avuto ruolo di ponte tra Oriente e Occidente pur tenendo sempre fede alle proprie alleanze storiche", ha ricordato il titolare della Farnesina, sottolineando che ciò ha dato all'Italia una "personalità unica che ha permesso di avvantaggiare le nostre imprese che esportano il Made In Italy in tutto il mondo".

Per quanto riguarda la situazione a Hong Kong, ha detto Di Maio, "ho ribadito come la stabilità e la prosperità di Hong Kong siano essenziali. E come sia altrettanto indispensabile preservare l'alta autonomia e la libertà della città e la tutela dei diritti fondamentali dei suoi abitanti. Seguiremo con attenzione i risvolti dell'introduzione della legge sulla sicurezza nazionale".

"Sul piano bilaterale abbiamo affrontato il tema della lotta globale al Covid e su questo punto ho tenuto a ringraziare la Cina per la solidarietà mostrata nel momento peggiore dell'emergenza sanitaria". ."La nostra appartenenza all'Unione europea e alla Nato è più solida che mai. Questa certezza ci permette di avere un sano e leale rapporto con la Cina che rappresenta una grande opportunità" ha aggiunto il ministro

Wang Yi - "I rapporti tra Cina e Italia hanno resistito alla prova della pandemia e di fronte a questa emergenza la Cina è al fianco dell'Italia e degli altri Paesi europei", ha detto dal canto suo il ministro degli Esteri cinese. Quanto a Hong Kong, ho detto al ministro Di Maio che "il motivo della legge sulla sicurezza è colmare le falle che esistevano da tanti anni e combattere gli atti violenti che avvengono dappertutto nell'isola. Abbiamo fatto la legge perché è nostro diritto fondamentale salvaguardare la libertà e la sicurezza degli abitanti".

Wang ha infine sottolineato che "la Cina non vuole una Guerra fredda e si oppone. Sarebbe una marcia indietro nello sviluppo nella storia, non lo permetteremo ad altri Paesi. Non permettiamo agli altri di farla per i propri interessi privati, danneggiando gli interessi degli altri".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza