cerca CERCA
Mercoledì 23 Giugno 2021
Aggiornato: 14:03
Temi caldi

Di Maio: "Mattarella non deve preoccuparsi"

29 settembre 2018 | 20.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Mattarella non deve preoccuparsi. Questa 'manovra del popolo' ha proprio la finalità di creare le condizioni per poi poter ridurre questo debito". Lo dichiara il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio dopo che oggi il presidente della Repubblica ha ricordato che la Costituzione italiana "dispone che occorre assicurare l’equilibrio di bilancio e la sostenibilità del debito pubblico", sottolineando inoltre che "avere conti pubblici solidi e in ordine è una condizione indispensabile di sicurezza sociale, soprattutto per i giovani e per il loro futuro".

"Questo debito sarà ripagato dalla maggior crescita - sottolinea Di Maio - E una task force di mani di forbici si dedicherà a tagliare dal bilancio tutte le spese inutili riducendo il debito".

Il vicepremier replica poi a quanti criticano l'operato dell'esecutivo. "Oltre 2.300 miliardi di euro di debito pubblico creato proprio dagli stessi che ora hanno pure la faccia di parlare. Sono anni che si fanno manovre contro i cittadini a favore delle banche in deficit. Per una volta che il deficit lo si fa per dare ai più deboli, sono tutti pronti a criticare" lamenta il ministro del Lavoro. "Abbiamo oltre il 60% di consenso nel Paese. Fatevene una ragione, non governate voi e la volontà è del popolo non dei burocrati" scandisce Di Maio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza