cerca CERCA
Mercoledì 15 Settembre 2021
Aggiornato: 22:26
Temi caldi

"Dialoghiamo con Renzi" in M5S c'è chi prova a ricucire

27 gennaio 2021 | 00.03
LETTURA: 2 minuti

Differenti posizioni sono emerse nel corso dell'assemblea dei gruppi grillini di Camera e Senato, convocata dal capo politico Vito Crimi, per fare il punto sulla crisi di governo

alternate text
(Fotogramma)

Il Movimento 5 Stelle prova a fare il punto sulla crisi di governo nel corso dell'assemblea dei gruppi di Camera e Senato convocata dal capo politico Vito Crimi. Durante la riunione, secondo quanto si apprende, emerge una posizione chiara: "Tutti con il presidente Conte", ma in molti interventi si fa riferimento a "un ritorno con Italia Viva".

Quali saranno le prossime mosse? Quale lo 'schema' politico chiamato a sostenere il futuro esecutivo? Per il vicecapogruppo al Senato Agostino Santillo "dobbiamo assumerci noi la responsabilità di indicare la maggioranza"; non è d'accordo il deputato Riccardo Tucci, secondo il quale è necessario che il M5S si defili e stia, per ora, fuori dai giochi.

Il collega Giorgio Trizzino invita a guardare a "un rafforzamento della maggioranza": "È vero che esistono forti remore a riaprire il dialogo con Renzi ma io ritengo che sia corretto farlo nell'interesse del Paese ed anche perché non vedo altra maggioranza possibile al momento", il ragionamento del parlamentare siciliano. Altra questione è invece un possibile allargamento dell'alleanza ad altre "componenti moderate e centriste" che potrebbero contribuire a rafforzare il prossimo governo, ha aggiunto.

"Il peso del Pd - dice Pino Cabras - non può governare la parte economica dell'alleanza". Per Davide Zanichelli "l'aspetto da dirimere" è: Conte sì o no? "Per noi è imprescindibile", spiega, "ma qualcuno proverà a eliminarlo" quindi se nella prossima maggioranza "si riuscisse a mettere da parte Iv sarebbe meglio". "Conte va difeso. E va difeso anche il M5S", rimarca il viceministro dello Sviluppo economico Stefano Buffagni: "Siamo in affanno, la priorità è fare squadra", esorta l'esponente del Mise. Azzurra Cancelleri invita i colleghi a "tornare a dialogare con Italia Viva" perché "anche loro si sono convinti di aver fatto il passo più lungo della gamba".

Sergio Battelli, presidente della Commissione Politiche Ue, osserva: "Mai dire mai, l'ho sempre detto. I deputati di Iv provengono da una cultura di sinistra che è rispettabile. Dovremmo riaprire a Iv facendoli tornare indietro sul Mes e fare un patto solo su Recovery e vaccini. Inoltre bisogna allargare la maggioranza per non renderli determinanti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza