cerca CERCA
Giovedì 30 Giugno 2022
Aggiornato: 12:28
Temi caldi

Difesa: Latorre, bene ok a dl ma India mette a rischio missioni antipirateria

27 febbraio 2014 | 13.55
LETTURA: 2 minuti

"Le missioni internazionali che oggi stiamo rifinanziando con decreto sono state già abbondantemente discusse e autorizzate in quest'aula. Come è noto tra di esse vi sono anche quelle antipirateria. Un paese serio e responsabile, come è il nostro, tiene sempre fede a impegni presi. Nessuno intende metterli in discussione ma con altrettanta chiarezza non rinunceremo mai a difendere l'orgoglio e la dignità dell'Italia". Lo ha affermato Nicola Latorre, senatore del Pd e presidente della Commissione Difesa a Palazzo Madama nell'annunciare il voto favorevole del Pd alle missioni internazionali.

"Trattenere arbitrariamente i nostri due fucilieri Latorre e Girone e volerli sottrarre alla loro naturale giurisdizione -ha aggiunto- oltre che una inaccettabile violazione del diritto internazionale è anche un'offesa alla nostra dignità nazionale da parte delle autorità indiane. Un grande apprezzamento va all'iniziativa del presidente del Consiglio Matteo Renzi che ieri ha telefonato al segretario generale dell'Onu Ban Ki-Moon ribadendo il carattere internazionale della vicenda e confermando l'esigenza di risolverla solo e soltanto in quella dimensione".

"Se non si troverà in tempi rapidi una soluzione adeguata -ha proseguito- sarà l'India a mettere in discussione le missioni antipirateria internazionali dell'Unione europea. Ora bisogna passare dalla solidarietà internazionale all'individuazione precisa di forme e luoghi di soluzione del problema. Al Movimento 5 Stelle e a Sel dico che un grande Paese come il nostro e soprattutto un grande partito di governo -ha concluso- non deve mai oltrepassare quella linea di confine che c'è tra la politica e la testimonianza. Dietro le cifre e l'elenco delle aree geografiche contenuto nel decreto c'è la nostra politica estera, c'è l'adesione al sistema di relazioni sovranazionali senza le quali la pace e il diritto internazionale sarebbe più fragile".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza