cerca CERCA
Giovedì 18 Agosto 2022
Aggiornato: 08:57
Temi caldi

Disastro Germanwings, alle famiglie delle vittime offerti 25mila euro di risarcimento

30 giugno 2015 | 17.53
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Xinhua)

Un risarcimento di 25mila euro per ognuna delle 150 vittime del volo Germanwings schiantatosi lo scorso 24 marzo sulle Alpi francesi. E' l'offerta della compagnia aerea tedesca Lufthansa, proprietaria della Germanwings, arrivata oggi ai parenti delle vittime. Una cifra che Christof Wallens, avvocato di 15 famiglie, giudica insufficiente. "Penso sia difficile che anche una sola delle famiglie accetti" questi soldi, ha dichiarato all'agenzia stampa Dpa il legale, specificando che questa cifra si somma ai 50mila euro per persona già pagati alle famiglie delle vittime dalla Lufthansa come assistenza nei giorni successivi all'incidente.

Dal quartier generale della compagnia aerea, intanto, si attende nelle prossime ore una nota di chiarimento sull'offerta. A marzo, un portavoce della compagnia aveva fatto sapere che un consorzio di società di assicurazioni aveva messo a disposizione 300 milioni di dollari, pari a circa 270 milioni di euro, per coprire il risarcimento delle 150 vittime, le spese per la distruzione dell'Airbus A320 e gli annessi costi per la perdita del personale.

Le inchieste aperte sull'incidente sia dalla Procura francese che da quella tedesca avevano stabilito che lo schianto era stato intenzionalmente provocato dal co-pilota Andreas Lubitz - che aveva preso i comandi dell'aereo in volo da Barcellona a Duesseldorf - affetto da depressione e preoccupato che a causa del suo stato di salute gli venisse proibito di continuare a volare.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza