cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Dispositivi medici, solo 5 Regioni rispettano il tetto di spesa

28 ottobre 2014 | 12.43
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Adnkronos Salute) - In Italia solo 5 Regioni rispettano il tetto di spesa (4,8% del Fondo sanitario regionale) per i dispositivi medici, fissato da una delle ultime manovre del 2011 del governo Berlusconi. A fronte di una media nazionale del 5,1%, infatti, solo in Lombardia (4,4%), Campania (3,6%), Basilicata (4,7%), Calabria (3,5%), Sicilia (4,1%) viene rispettato questo limite. E' quanto emerge dal Rapporto 2014 di Assobiomedica su produzione, ricerca e innovazione nel settore dei dispositivi medici in Italia, presentato oggi a Roma.

A spendere di più per garze, siringhe, cerotti, e apparecchi biomedicali più sofisticati sono Friuli (7,7%), Abruzzo (7%), Umbria (6,9%), Marche (6,7%), Molise (6,1%), Toscana (6%).

Gli esperti di Assobiomedica invitano però a prendere questi dati con le molle: "Non è detto che le Regioni che spendono meno e si mantengono sotto il tetto (che nel 2013 era del 4,8% e nel 2014 è passato al 4,4%) sono virtuose. Più facile pensare - spiega all'Adnkronos Salute Paolo Gazzaniga, direttore Centro studi Assobiomedica - che la misura del tetto fissata sia troppo bassa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza