cerca CERCA
Domenica 27 Novembre 2022
Aggiornato: 09:01
Temi caldi

Divorzio, avvocato Rimini: "Sentenza Cassazione maschilista ma spinge uomini alle nozze"

11 maggio 2017 | 20.35
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Una legge "un po' maschilista" che spinge gli uomini restii al matrimonio ad avere "meno timore" in caso di divorzio. Cesare Rimini, avvocato specializzato in cause matrimoniali, usa l'ironia per commentare all'Adnkronos la sentenza della Cassazione che 'riforma' i parametri dell'assegno di mantenimento in caso di addio tra marito e moglie.

La decisione dei giudici "magari spinge quegli uomini che avevano dei dubbi sullo sposarsi, perché spaventati da possibili conseguenze sul portafoglio, ad avere meno timore di questa possibilità", dice il legale. Insomma un "incentivo" alle nozze "vista la posizione delle moglie che spesso si trovano in una situazione economica inferiore visto che hanno lavorato duramente per tenere in piedi la famiglia". Le donne "non sono sullo stesso piano solo perché si sono sacrificate" per uomini e figli.

"Se la donna è il coniuge più debole, e nella maggior parte dei casi lo è, toglie delle prospettive alle mogli perché il tenore di vita non conta nulla" per il giudice per stabilire l'eventuale assegno di mantenimento, conclude l'avvocato Rimini.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza