cerca CERCA
Lunedì 21 Giugno 2021
Aggiornato: 16:01
Temi caldi

Tennis

Djokovic nega accusa di aver perso volutamente partita nel 2007

21 gennaio 2016 | 10.17
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Il serbo Novak Djokovic ha negato completamente di aver perso deliberatamente una partita del torneo di tennis di Parigi-Bercy nel 2007, come ipotizzato da un quotidiano italiano. Nella conferenza stampa dopo la sua vittoria sul francese Quentin Halys del secondo turno dell'Australian Open, il numero uno del mondo ha qualificato come "assurda", la versione secondo la quale avrebbe perso deliberatamente la gara con il francese Fabrice Santoro a nel primo turno di Parigi-Bercy, dopo lo scandalo scommesse scoppiato in questi giorni. "Ricordo quella partita. La mia risposta è che, specialmente in questi giorni, ci saranno un sacco di speculazioni, perché ora è la principale notizia nel tennis. Non ho niente da dire, tutto quello che dovevo dire l'ho detto due giorni fa", ha aggiunto il serbo.

"Sono tutte speculazioni", ha aggiunto il numero uno del mondo. "Ho perso la partita. Non capisco perché si insiste nel creare una storia su questa partita o sui casi in cui i migliori giocatori del mondo perdono nei primi turni. Penso solo che sia assurdo", ha risposto Djokovic. "Penso che non sia supportata da alcuna prova o alcun dato. E' solo speculazione, quindi non credo che ci sia una storia su questo. Non è vero, non ho più niente da dire", ha chiuso il serbo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza