cerca CERCA
Giovedì 19 Maggio 2022
Aggiornato: 17:00
Temi caldi

Djokovic stop, stagione finita: "Mi fermo per curare il gomito"

26 luglio 2017 | 16.44
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Stagione finita per Novak Djokovic. Il tennista serbo ha annunciato in un video su facebook che nel 2017 non giocherà più. Il campione di Belgrado ha deciso di fermarsi per recuperare nel migliore dei modi dal problema al gomito che lo ha costretto al forfait nei quarti di finale di Wimbledon.

"Tutti i dottori e gli specialisti che ho consultato, in Serbia e nel resto del mondo, concordano sul fatto che questo infortunio richiede riposo. Un break prolungato dallo sport è quindi inevitabile", ha detto il campione di 12 Slam, sceso al numero 4 del mondo dopo Wimbledon. Djokovic salterà quindi anche l'Us Open, l'ultimo major della stagione, al via il 28 agosto.

L'obiettivo di Djokovic è quello di tornare in campo a gennaio e presentarsi di nuovo in forma all'Australian Open. "Sono fiducioso che sarò pronto per l'inizio della nuova stagione. Farò tutto quello che serve per recuperare", ha spiegato il serbo, che approfitterà della pausa per stare vicino a sua moglie incinta. "Sta arrivando un altro momento importante, io e mia moglie Jelena aspettiamo il nostro secondo figlio ed è una cosa che mi riempie di gioia".

Nel 2017 'Nole' è riuscito a mettere in bacheca solo due titoli, all'inizio dell'anno a Doha e poi sull'erba di Eastbourne poco prima di Wimbledon, dove è stato costretto a gettare la spugna al secondo set contro Tomas Berdych. "Ora la cosa più importante per me è riuscire a tornare a giocare senza problemi fisici, tornare competitivo nello sport che amo e che mi ha dato tanto. E sicuramente voglio tornare a vincere trofei, ma ora non è il momento di parlarne", ha spiegato l'ex numero 1 del mondo. Parlando del problema al gomito, Djokovic ha sottolineato che la causa è il "gioco eccessivo" di questi anni.

"Penso di non avere saltato un solo torneo importante per più di dieci anni ma ora questa notevole serie è arrivata alla fine. Il mio corpo ha i suoi limiti e devo rispettarlo, ma sono fermamente convinto che tornerò più forte". Il serbo ha infine confermato che Andre Agassi resterà il suo coach: "In questo breve periodo ci siamo conosciuti e abbiamo costruito un rapporto di fiducia e comprensione. Lui sostiene la mia decisione di prendermi una pausa e rimane il mio allenatore. Mi aiuterà a tornare in forma dopo questo periodo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza