cerca CERCA
Martedì 11 Maggio 2021
Aggiornato: 10:27
Temi caldi

"Dolore 24 ore su 24": le prime parole di Blake dal ferimento

07 settembre 2020 | 09.41
LETTURA: 1 minuti

Appare in un video l'afroamericano rimasto paralizzato dopo essere stato colpito alla schiena lo scorso 23 agosto da un agente di polizia a Kenosha nel Wisconsin

alternate text
(Afp)

"Ho punti sulla schiena, punti sul mio maledetto stomaco. Fa male respirare, fa male dormire, fa male spostarsi da una parte all'altra, fa male mangiare''. Così Jacob Blake, l'afroamericano rimasto paralizzato dopo essere stato colpito alla schiena lo scorso 23 agosto da un agente di polizia a Kenosha nel Wisconsin, parla per la prima volta da quando è stato ferito.

In un video pubblicato su Twitter dal suo avvocato, Ben Crump, il 29enne ha detto di provare ''dolore 24 ore su 24''. Padre di sei figli, nel suo messaggio Blake ha detto che ''la tua vita, e non solo la tua vita, le tue gambe, qualcosa di cui hai bisogno per muoverti e andare avanti nella vita, ti possono essere tolte in questo modo". Dal letto di ospedale, Blake ha quindi invitato a ''restare uniti'' e a ''rendere tutto un po' più facile per la nostra gente'', affermando che ''è stato sprecato tanto tempo''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza