cerca CERCA
Lunedì 03 Ottobre 2022
Aggiornato: 00:12
Temi caldi

Il caso

Doping, Russia contesta sanzioni Wada

27 dicembre 2019 | 16.07
LETTURA: 1 minuti

La questione passa al Tas

alternate text
(Afp)

La Russia ha contestato ufficialmente la decisione di messa al bando per 4 anni dalle competizioni mondiali decisa dalla Wada lo scorso 9 dicembre. A confermarlo alla Dpa il direttore generale della Rusada, l'agenzia antidoping russa, Yuri Ganus, che ha inviato una lettera alla World Anti-Doping Agency, Wada.

A questo punto verrà fissata un'audizione presso il Tas, tribunale arbitrale dello sport. Ganus ha affermato che il caso potrebbe essere affrontato entro aprile o maggio. La messa al bando costringe la Russia a saltare l'appuntamento con i Giochi olimpici di Tokyo 2020, le olimpiadi invernali del 2022 e i mondiali di calcio previsti in Qatar sempre nel 2022.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza