cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 19:23
Temi caldi

Turchia: dopo 'Casa bianca' di Ankara Erdogan si regala palazzo a Istanbul

07 novembre 2014 | 14.22
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Mentre non cenna a placarsi la polemica per il nuovo lussuosissimo palazzo presidenziale che Recep Tayyip Erdogan si è fatto costruire ad Ankara, il presidente della Repubblica avrebbe già messo le mani su una nuova residenza da sultano, questa volta a Istanbul. Si tratta di palazzo Vahideddin, residenza dell'ultimo regnante ottomano, Vahideddin o Maometto VI.

Nella città sul Bosforo, si sono conclusi in tempo record gli ingenti lavori per la ristrutturazione dell'edificio, che dovrebbe ospitare Erdogan durante le sue trasferte. La notizia non è ancora stata confermata ufficialmente ma, come scrive il quotidiano Hurriyet, le recenti visite di Erdogan al palazzo, la creazione di un'ampia zona per il parcheggio e di un'area per l'atterraggio di elicotteri nel parco circostante e le ingenti misure di sicurezza predisposte intorno all'edificio lasciano poco spazio ai dubbi.

Per Erdogan si tratterebbe certo di una soluzione molto comoda, oltre che lussuosa, visto che la sua casa privata è a pochi metri dal palazzo, nel quartiere asiatico di Cengelkoy, affacciato sul Bosforo.

La scorsa settimana, Erdogan, capo dello stato da appena due mesi, ha inaugurato ad Ankara un palazzo che è stato ribattezzato 'Palazzo Bianco' (Ak Saray in turco) o 'Casa Bianca', che si è fatto costruire nella periferia di Ankara, scatenando una valanga di polemiche. Il complesso occupa un'area di 200.000 metri quadri, ha mille camere e una stanza di forma ovale, come quella di Barack Obama.

Inizialmente si è parlato di un costo di 350 milioni di dollari, ma con il montare della polemica il ministro delle Finanze, Mehmet Simsek, ha dovuto ammettere che la residenza è costata non meno di 615 milioni. Non è la prima volta che Erdogan viene accusato di megalomania da quando si è insediato alla presidenza. Ad agosto aveva fatto scalpore la consegna, poche ore dopo l'insediamento, di un nuovo aereo presidenziale, un gioiello dell'aeronautica ordinato dal governo guidato proprio da Erdogan due anni e mezzo fa.

L'Airubs A330-200 Prestige a 90 posti, che fa invidia all'Air Force One di Obama, ha spinto più di qualche malelingua a insinuare che Erdogan lo avesse ordinato per sé (proprio come la nuova residenza), prevedendo che avrebbe presto occupato la poltrona più in alto nella piramide istituzionale turca.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza