cerca CERCA
Martedì 27 Settembre 2022
Aggiornato: 18:50
Temi caldi

Dossier Trump-Russia, Cnn: "Ci sono prime conferme"

11 febbraio 2017 | 12.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Donald Trump e la first lady Melania (Foto Afp) - AFP

Per la prima volta vi sono alcune conferme sul dossier raccolto da un ex agente britannico in merito a presunte informazioni compromettenti in mano ai russi contro il presidente americano Donald Trump. Lo riferisce la Cnn, citando fonti dell'intelligence. Nessuna di queste conferme è relativa ai dettagli più hard del dossier di 35 pagine di cui furono informati sia Barack Obama che Trump, prima dell'insediamento di quest'ultimo come presidente degli Stati Uniti.

A quanto riferisce la Cnn, le novità si riferiscono ad alcune conversazioni fra funzionari e cittadini russi descritte nel dossier: è stato confermato che vi sono state interazioni fra quelle persone nei giorni e nei luoghi indicati. Secondo le fonti, le conferme, basate su intercettazioni delle comunicazioni, hanno dato "maggior fiducia" nella credibilità di alcuni aspetti del dossier. Alcune delle persone intercettate sono note all'intelligence americana come "fortemente coinvolte" nella raccolta d'informazioni per danneggiare la candidata democratica Hillary Clinton, hanno riferito due fonti alla Cnn.

Le fonti che hanno parlato con l'emittente hanno comunque riferito di non essere ancora giunte ad alcuna conclusione definitiva sul fatto che Mosca sia o meno in possesso di informazioni compromettenti su Trump.

Contattato per un commento, il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer ha dichiarato: "Continuiamo ad essere disgustati dalle false notizie della Cnn". Trump aveva smentito l'intero contenuto del dossier, parlando di "notizie false" e fatti "mai accaduti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza