cerca CERCA
Martedì 27 Luglio 2021
Aggiornato: 04:22
Temi caldi

E' caccia a 'freelance', accordo Randstad-Twago

16 luglio 2014 | 13.19
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Le grandi aziende che offrono servizi Hr e di recruitment si stanno sempre più orientando verso il mondo dei 'freelance'. Twago, il principale marketplace di freelance e liberi professionisti in Europa e attivo anche in Italia, infatti, ha appena concluso un investimento strategico con Randstad. Attraverso twago piccole e medie imprese possono facilmente trovare freelance per progetti online nel campo della programmazione, design e servizi business.

La seconda agenzia per il lavoro al mondo sta investendo nella società tedesca con sede a Berlino, attraverso il Randstad Innovation Fund. Michael Oschmann, che con Euro Serve Media (Esm) GmbH (società interamente controllata da Müller Medien), è investitore e azionista di maggioranza di twago, decide di investire di nuovo e continuare a sostenere la forte crescita dell'azienda.

"Un leader globale come Randstad ci dà la possibilità di migliorare ulteriormente il nostro portafoglio di servizi e la nostra leadership nel mercato pan‐europeo dei freelance", spiega Thomas Jajeh, fondatore di Twago e amministratore delegato.

Twago ha iniziato ad operare nel 2009 a Berlino. Il nome dell'azienda rappresenta l'acronimo di 'Teamwork Across Global Offices' (lavoro di squadra attraverso uffici in tutto il mondo). Sulla piattaforma, individui e aziende di qualsiasi dimensione trovano i professionisti adeguati ai loro progetti.

Più di 255.000 liberi professionisti e agenzie che si occupano di It (Information technology), design, traduzioni, attività di copy e di marketing, utilizzano twago per cominciare a lavorare su nuovi progetti. Con un volume di oltre 50.000 progetti pubblicati a partire dal lancio, sono stati generati attraverso la piattaforma oltre 250 milioni di euro di fatturato totale da tutti i progetti.

"Non vediamo l’ora di lavorare con twago e Müller Medien", ha affermato Paolo Jacquin del Randstad Innovation Fund. "Le aziende -ha continuato- sono sempre più interessate a progetti di breve termine per poter soddisfare la richiesta di una maggiore flessibilità in un mondo del lavoro in profonda trasformazione".

Il 'Randstad Innovation Fund' è stato costituito ad inizio 2014. Il suo obiettivo è quello di sostenere le imprese innovative legate al settore delle risorse umane offrendo know-how, crescita e mezzi finanziari. Twago è la seconda azienda, dopo la statunitense Gigwalk, che il Fondo Innovazione Randstad ha deciso di sostenere.

"Dal 2012 twago è in costante crescita nei mercati strategicamente importanti. Grazie a importanti partner come Randstad ci aspettiamo di incrementare ulteriormente la nostra crescita e poter seguire la nostra filosofia: mercati interessanti, team eccellenti e partner forti", ha dichiarato Michael Oschmann, Ceo di Müller Medien.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza