cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 19:28
Temi caldi

Lirica: è morto il tenore Johan Botha

08 settembre 2016 | 21.35
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Il tenore Johan Botha in 'La donna senz'ombra' (2012)

E' morto il tenore Johan Botha. Stroncato da una grave malattia contro la quale combatteva da tempo, Botha si è spento oggi a Vienna, all'età di 51 anni. La notizia è stata accolta con dolorosa partecipazione dal mondo della lirica. Il Teatro alla Scala ha espresso il proprio cordoglio in una nota, ricordando che il pubblico scaligero aveva avuto modo di apperezzare "la sua voce limpida e morbida" nella interpretazione di Pinkerton nella 'Madama Butterfly' di Puccini diretta nel 1996 dall’attuale direttore musicale Riccardo Chailly, con la regia di Keita Asari. Ancora alla Scala Botha era stato Radames nell’Aida verdiana del 2009 diretta da Daniel Barenboim nello spettacolo di Franco Zeffirelli; l’Imperatore nella 'Donna senz’ombra' di Strauss nel 2012, diretta da Marc Albrecht per la regia di Claus Guth. L'1 giugno 2012, poi, il tenore era stato tra i solisti della Nona Sinfonia di Beethoven nel Concerto in onore di Papa Benedetto XVI. Nato in Sudafrica nel 1965, Bohta si trasferì in Europa nel 1990, dove avvia una brillante carriera internazionale che lo ha portato in tutti i maggiori teatri del mondo. Ha cantato regolarmente al Metropolitan, e dal 1996 aveva stretto stringe un particolare legame con la Staatsoper di Vienna, di cui diventò Kammersänger. In anni recenti è stato al Festival di Bayreuth, nel ruolo di Siegmund, prima con Christian Thielemann poi con Kirill Petrenko. Ha collaborato con i più grandi maestri, eseguendo un repertorio in cui spiccano ruoli verdiani, wagneriani e straussiani.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza