cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:53
Temi caldi

E-publishing, dal Cnr l'open source per i progetti editoriali umanistici

02 marzo 2014 | 12.12
LETTURA: 3 minuti

alternate text

L'electronic publishing - la possibilità di pubblicare e far circolare un documento in versione elettronica utilizzando Internet e le nuove tecnologie digitali - è oggi sempre più diffuso anche nel settore umanistico in cui rappresenta un canale efficace per diffondere prodotti di nicchia o in lingua originale, spesso considerati dall'editoria commerciale rischiosi e poco remunerativi.

L'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (Irpps) del Cnr di Roma si inserisce in questo ambito con 'Cnr-Irpps e-Publishing', servizio per la gestione on line dei prodotti editoriali dell'Istituto (http://www.irpps.cnr.it/e-pub/ojs/) basato su tecnologie innovative open source conformi agli standard di interoperabilità a livello internazionale.

Consentirà la gestione automatizzata di ogni fase del processo editoriale, dalla creazione e gestione della redazione alla sottomissione e pubblicazione degli articoli, fino al processo di peer review. L'iniziativa è il risultato di un progetto avviato alla fine del 2012.

''La gestione automatizzata dell'intero processo editoriale e, in particolare, la gestione 'in-house' di alcune fasi per le quali il ricorso a forme di outsourcing è piuttosto frequente (copyediting, proofreading, layout) consente un risparmio sui costi dell'attività editoriale, mentre l'uso appropriato di metadati permette una migliore gestione e diffusione dei contenuti, ad esempio rende possibile il recupero di informazioni da motori di ricerca generali e archivi specialistici, o il riutilizzo dei metadati per altre finalità'', spiega Rosa Di Cesare dell'Irpps-Cnr.

''Inoltre, il servizio assicura una maggiore uniformità nella descrizione dei contenuti, a vantaggio della qualità editoriale, più trasparenza nei processi di referaggio e una più ampia visibilità dei prodotti editoriali dell'Istituto attraverso un'accurata indicizzazione dei contenuti''. Attualmente sul portale sono accessibili i 'Working papers' dell'Istituto e la collana 'Irpps monografie'. Oltre alla pubblicazione, il portale promuove la loro diffusione e assegna i codici Isbn, Issn e Doi. Una serie di linee-guida per gli autori - circa la redazione di testi e l'inserimento della bibliografia - e un supporto per procedure di sottomissione e di gestione del copyright sono forniti dal Comitato editoriale, composto, oltre che da Di Cesare, dal direttore, Sveva Avveduto, da Fabrizio Pecoraro e da Laura Sperandio. ''In aggiunta all'edizione digitale valuteremo caso per caso la pubblicazione in formato cartaceo, prevedendo forme di collaborazione con Cnr edizioni e/o con case editrici commerciali'', conclude Rosa Di Cesare. ''Infine, in linea con il piano editoriale, stiamo procedendo al recupero in digitale di una selezione di pubblicazioni storiche dell'Istituto finora disponibili solo in formato cartaceo''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza