cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 06:49
Temi caldi

"E' venuto a mancare Luigi de Magistris'. Pesce d'aprile del Club forza Silvio Napoli

01 aprile 2014 | 15.51
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Un manifesto funebre con l'annuncio della morte del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Con tanto di età, 45 anni, mestiere, "ex magistrato attuale sindaco di Napoli", e la data dei funerali previsti il 1° aprile alle ore 10.30. Si tratta però di un pesce d'aprile, a firma del Club Forza Silvio Napoli di Piazza Nicola Amore. Le immagini del necrologio, che hanno fatto già il giro dei social network, fanno discutere e in molti lo considerano uno "scherzo macabro e di cattivo gusto".

Il presidente del Club Forza Silvio di Piazza Nicola Amore, Antonio Del Piano, spiega però in una lettera pubblicata sul sito ' forzasilvionapoli.it' i motivi dello scherzo, augurandosi che il primo cittadino partenopeo non si sia "irritato" per il manifesto. "Se così fosse ci dispiace - scrive rivolgendosi a de Magistris - ma allo stesso tempo vuol dire che lei ha uno scarsissimo senso dell'umorismo e negherà quindi di aver contribuito a far sorridere buona parte dei napoletani, che ultimamente sembrano aver perso anche il sorriso".

Lo scherzo, si legge, "vuole essere anche una provocazione e un invito a svegliare gli animi della sua giunta". "Lei ha sempre detto che sotto la sua guida Napoli ce l'avrebbe fatta da sola e che per questo non c'era bisogno di alcuna legge speciale (come accaduto per Roma e Catania). Il Comune è in dissesto da tempo e la Corte dei Conti non può più sopportare nessun escamotage da parte di una giunta che si arrampica agli specchi e spera sempre nei ricorsi. Se non riesce a dare una forma e una connotazione a questa citta', valuti realmente di fare un passo indietro e di pensare seriamente ad eventuali dimissioni", conclude la lettera.

Nessun tipo di fastidio personale "ma non lo considero uno scherzo", commenta de Magistris che nonostante tutto ci scherza su: "Mi sento tonico e in perfetta forma, e mio nonno diceva che quando ti fanno cose del genere ti allungano la vita". "E' la dimostrazione - aggiunge poi - che ci sono persone molto lontane da questa Amministrazione che cercano in tutti i modi di interrompere questa innovativa esperienza amministrativa. A Napoli registriamo ogni giorno tentativi, alcuni che possono sembrare scherzosi come questo, altri che lo sono meno". "Sappiamo perfettamente chi ci lavora contro - incalza il sindaco - e sono soprattutto camorristi, affaristi e politicanti. Da loro prendiamo le distanze ogni giorno e quindi c'è anche un tasso di odio che qualcuno alimenta nella nostra città. Non mi fa né caldo, né freddo, dispiace perché non è in questo modo che si scherza". Ma, sottolinea, "per noi non cambia nulla, per me è energia ulteriore, mi sento più carico".

Dal canto suo il ''Coordinamento nazionale dei Club Forza Silvio prende nel modo più assoluto le distanze dagli autori del macabro scherzo, operato ai danni del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. I finti manifesti funebri affissi in alcune strade della città partenopea e firmati 'Club Forza Silvio Napoli' non rappresentano in alcun modo lo spirito per cui sono nati e con cui operano i Club''. E' quanto si precisa in una nota del Coordinamento nazionale dei club azzurri.

Intanto due persone sono state identificate dagli agenti della Digos a Napoli per l'affissione di manifesti. I due sono stati portati in Questura dove sono stati identificati e sanzionati. Uno dei due è risultato essere un dipendente comunale della Quarta Municipalità (San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale, Zona Industriale). Su richiesta dell'autorità giudiziaria, la polizia ha mandato gli atti alla Procura di Napoli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza