cerca CERCA
Lunedì 03 Ottobre 2022
Aggiornato: 09:56
Temi caldi

Ebiten e Formazienda, con progetto Ialf buone prassi per welfare aziendale

10 marzo 2022 | 14.13
LETTURA: 2 minuti

Presentazione a Lecce il 24 marzo

alternate text

Promuovere nelle aziende le buone prassi in materia di welfare aziendale, pari opportunità di lavoro, occupazione e occupabilità femminile. Un obiettivo che richiede un ruolo forte da parte della formazione continua come testimonia l’azione del fondo interprofessionale Formazienda, pronto a dare supporto al progetto ‘In Armonia Lavoro e Famiglia - Ialf’ elaborato da Ebiten e finanziato da Regione Puglia tramite il bando ‘Misure di promozione del welfare aziendale e di nuove forme di organizzazione del lavoro family friendly’. L’iniziativa vuole promuovere la flessibilità oraria e organizzativa e la conciliazione dei tempi di vita e professionali agevolando l’accesso e la permanenza delle donne nel mondo del lavoro. Il progetto sarà presentato il 24 marzo presso le Officine Cantelmo di Lecce davanti a 100 aziende del territorio. Si tratta del secondo appuntamento dopo quello che si è svolto presso Asi Bari lo scorso 27 gennaio. L’iniziativa sarà replicata successivamente a Foggia e a Taranto coinvolgendo complessivamente 350 imprese. Nel frattempo sono stati attivati due sportelli informativi: a Lecce in piazzale Sondrio 10 e a Bari in via Napoli 329/E.

“Il welfare sussidiario - commenta Matteo Pariscenti, direttore di Ebiten - consente di far convergere l’obiettivo del business dell’impresa con le concrete esigenze dei dipendenti”. Ebiten è l’ente bilaterale costituito dall’organizzazione datoriale Sistema Impresa e dai sindacati dei lavoratori Confsal, Fesica, Fisals e attualmente conta 5mila aziende aderenti per oltre 35mila lavoratori. L’ente bilaterale ha coinvolto il fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua Formazienda, istituito nel 2008 da Sistema Impresa e Confsal, al quale aderiscono 100mila azienda per 700mila lavoratori. Una partecipazione strategica, quella di Formazienda, che vuole mettere le aziende nelle condizione di conoscere tutti i vantaggi legati all’applicazione del welfare aziendale sul piano contrattuale, dei servizi e dei benefit per i lavoratori.

“Occorre che vi sia una piena consapevolezza da parte degli imprenditori e dei lavoratori - commenta Rossella Spada, direttore di Formazienda - in merito ai vantaggi e alle opportunità di crescita che il fondo può finanziare. Rimodulare gli elementi organizzativi e processuali, fondere gli interessi delle aziende e dei lavoratori, instaurare formule volte ad incentivare l’occupabilità femminile sono azioni centrali nei programmi di rinascita varati a livello governativo e comunitario. Un ambito di intervento nel quale il tema della formazione continua risulta prioritario e che ci vede in prima linea emanando avvisi di finanziamento mirati per riqualificare le risorse umane e potenziare il tasso di innovazione delle imprese”. All'incontro di Lecce interverranno in qualità di relatori: Berlino Tazza, presidente di Sistema Impresa; Luca Marasco, delegato regionale Sistema Impresa; Eleonora Di Bari, coordinatrice commissione paritetica bilaterale; Milena Rizzo, capo dipartimento politiche sociali Sistema Impresa; Cesare Damiano, presidente di Lavoro & Welfare e già ministro del Lavoro; Francesco Cacciapuoti, manager Welfarebi; Fabiano Gerevini, presidente Cat. Saranno presenti anche il presidente Domenico Orabona e il vice presidente Aldo Balzanelli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza